Sul portale del ministero dello Sviluppo Economico le risposte ai maggiori dubbi degli italiani

Per la felicità di motociclisti e scooteristi, la piattaforma dei bonus per moto elettriche e ibride è finalmente online . Cosa deve sapere chi vuole la moto pulita? Ve lo sveliamo grazie alla FAQ del sito ufficiale, depurata dalle informazioni meno importanti.

Quanti soldi?

Con la rottamazione di un veicolo della stessa categoria omologato alle classi Euro 0, 1, 2  (nel caso di locazione finanziaria da almeno 12 mesi), si ha uno sconto del 30% del prezzo d'acquisto fino a massimo  3.000 euro (IVA esclusa).

Quali sono i veicoli a basse emissioni?

Per veicoli a basse emissioni complessive si intendono i veicoli rientranti nella categoria M1 con emissioni di CO2  non superiori a 70 g/km ed i veicoli di categoria L1 o L3, elettrici o ibridi, con potenza inferiore o uguale a 11 kW.

Quali sono le categorie di ibridi e elettrici interessati?

Veicoli a trazione elettrica: veicoli dotati di motorizzazione finalizzata alla sola trazione di tipo elettrico, con energia per la trazione esclusivamente di tipo elettrico e completamente immagazzinata a bordo.

Veicoli a trazione ibrida, dotati di almeno una motorizzazione elettrica finalizzata alla trazione con la presenza a bordo di un motogeneratore termico volto alla sola generazione di energia elettrica, che integra una fonte di energia elettrica disponibile a bordo (funzionamento ibrido).

Veicoli dotati di almeno una motorizzazione elettrica finalizzata alla trazione con la presenza a bordo di una motorizzazione di tipo termico volta direttamente alla trazione, con possibilità di garantire il normale esercizio del veicolo anche mediante il funzionamento autonomo di una sola delle motorizzazioni esistenti (funzionamento ibrido bimodale)

Veicoli dotati di almeno una motorizzazione elettrica finalizzata alla trazione con la presenza a bordo di una motorizzazione di tipo termico volta sia alla trazione sia alla produzione di energia elettrica, con possibilità di garantire il normale esercizio del veicolo sia mediante il funzionamento contemporaneo delle due motorizzazioni presenti sia mediante il funzionamento autonomo di una sola di queste (funzionamento ibrido multimodale).

Cosa deve fare un acquirente per usufruire del contributo?

L’acquirente deve rivolgersi a un rivenditore. Sarà quest’ultimo a farsi carico della gestione della pratica relativa al contributo.