La casa tedesca pubblica un nuovo video del prototipo presentato a Yokohama equipaggiato dall’ inedito bicilindrico

Ne avevamo già parlato qualche mese fa, dopo la vittoria del Best in Show dello Yokohama Hot Rod Custom, e ve l’abbiamo mostrata da vicino durante l’ultimo MotorBike Expo, vista la presenza all’interno dello stand BMW. La R 18 Departed, la special realizzata dai giapponesi di Custom Works Zon, custodisce infatti una delle possibilità del futuro di BMW: il boxer da 1.800 cc.


Il progetto


Non è sicuramente la prima volta che un customizzatore lavora su un boxer per aumentarne capacità e cubatura, ma il progetto R 18 Departed è stato seguito e supportato dal marchio bavarese, un pò come successe nel 2013 con la futura R NineT, portata a Villa D’Este da Roland Sands nel 2013 sotto il nome di Ninety. Dati tecnici del nuovo boxerone ancora non si conoscono, ma più di un’indiscrezione indica questo bicilindrico come futuro per una nuova custom marchiata BMW e per una versione ancora più generosa della RT.


La moto


Oltre al motore la R 18 Departed ha lasciato il segno tra le special più ammirate del 2019 anche per i dettagli che la contraddistinguono: le forme e il profilo ricalcano quelle dei vecchi board-tracker anni ’30, con tanto di forcella girder nascosta da un originale cupolino. Le ruote, realizzate in alluminio ricavato dal pieno, misurano 21” e 26”, mentre il telaio a traliccio in acciaio è supportato da una doppia trave superiore. Tutte le sovrastrutture sono in alluminio spazzolato, mentre il forcellone monobraccio custodisce l’immancabile trasmissione a cardano. Una special che fa girare la testa, e che si può ammirare meglio nel video rilasciato da BMW Motorrad.

Fotogallery: BMW: il boxer da 1.800 cc nel futuro della casa tedesca?