Ad un anno dalla scomparsa del fondatore di NCR, l’atelier friulano realizza una racer su base Ducati

stata presentata a Bologna il 12 gennaio la Rino Caracchi Tribute, realizzata da Stile Italiano, l’officina di Pordenone specializzata nelle carenate tricolore. Data e luogo non sono certo casuali: il 12 gennaio è infatti il compleanno del mitico Caracchi, il primo dopo la sua scomparsa, e Bologna è la città che lo ha visto crescere e affermarsi con la sua NCR, insieme a Giorgio Nepoti.


Senza compromessi


La base di questa special-tributo non poteva che essere Ducati. In questo caso è stato scelto uno dei più iconici propulsori di Borgo Panigale, il 1.000 cc Mike Hailwood Replica degli anni ’80, che vanta una serie di soluzioni apprezzatissime dai Ducatisti doc: distribuzione a coppie coniche, frizione a secco, avviamento elettrico e dettagli come le finestrelle trasparenti che rivelano il lavoro delle coppie. La ciclistica è stata creata appositamente per questa special, ma tenendo bene in mente i comandamenti “Ducati”: il telaio è a doppia culla aperta in tubi e il forcellone richiama le Ducati Pantah 600 ufficiali. La forcella Ohlins FG9050, i cerchi Mavic, i freni Brembo e scarichi Virax mettono il punto su una special che non deve invidiare nulla a un prototipo racing.


Look anni ‘70


La vera chicca rimane però la carrozzeria, con la monoscocca che disegna una silhoutte sinuosa avvolgendo sella, serbatoio e cupolino, interamente realizzata in alluminio battuto a mano. La livrea rossa e grigia richiama le prime moto uscite dall’officina di via Signorini, i primi passi di Caracchi e Nepoti verso la leggenda. La Rino Caracchi Tribute naturalmente sarà una delle protagoniste del Motor Bike Expo 2019, visibile nel padiglione 4, allo stand 20L.