Cosa cambia con le nuove regole introdotte nel testo della manovra economica da poco diventata legge

La manovra 2019 è legge: dopo un’infinità di polemiche, è arrivato l’ok sia del Senato sia della Camera. Vediamo cosa cambia per chi va in moto.


Buche di Roma


Alla capitale vanno 60 milioni di euro in due anni per l’emergenza buche, a cui si sommano 15 milioni di euro in tre anni per l'acquisto di mezzi per il ripristino del manto stradale. Una questione che interessa molto da vicino chi va in moto e in scooter: le voragini romane sono pericolosissime mine vaganti.


Soldi alle città


La manovra ha sancito l’arrivo di 10 milioni di euro in due anni per la messa in sicurezza degli svincoli delle tangenziali nei capoluoghi di provincia. Stanziati 250 milioni di euro, su più anni, per la messa in sicurezza o il totale rifacimento, dove serve, dei ponti sul fiume Po.


Bonus moto


Come era già stato anticipato verranno introdotti incentivi per l’acquisto di auto e moto "pulite". Previste inoltre detrazioni fiscali anche per l’installazione di colonnine elettriche a uso privato e bonus, fino a 3.000 euro, per chi rottama il vecchio motorino Euro 0, 1 o 2 e ne acquista uno elettrico.


Micromobilità green


Via alla sperimentazione nelle città della micromobilità elettrica. Arriva anche uno stanziamento di 2 milioni di euro dal 2019 per la creazione di autostrade ciclabili.