Il progetto della start-up inglese è stato finanziato da Jaguar-Land Rover

Si è presentata come “l’elettrica più evoluta del mondo”  Vector, la prima motocicletta fully-electric sul mercato, che vanta anche l’interfaccio Uomo-Macchina (HMI). Un progetto nato dalla collaborazione della giovane azienda Arc Motorcycles e il gruppo InMotion Ventures, fondo venture capital del colosso automobilistico Jaguar Land Rover.


La moto


Le linee lunghe e affusolate sono da cafe racer futurista, le dotazioni invece uniscono tecnologia e sicurezza. Il sistema Human Machine Interface è la vera rivoluzione portata da Arc: un outfit composto da capi d’abbigliamento come stivali, guanti, tute e giubbini, tutti dotati di sensori in grado di interagire con il veicolo, così come il casco HUD, Head Up Display. Un lavoro sinergico che promette un’esperienza di guida rivoluzionaria.


Il progetto


Mark Truman, Fondatore e CEO dell'Arc, ha dichiarato: “Il nostro obiettivo è sempre stato quello di combinare tecnologia, prestazioni e sicurezza, per creare un'esperienza motociclistica totalmente nuova. Vector non è solo una moto: è la prima cafè racer fully- electric, corredata di innovativo casco con Head Up Display e di un motoabbigliamento sensoriale, che lavorando all'unisono, producono un'esperienza senza precedenti. Il sostegno di InMotion in questa fase di lancio ci rende particolarmente lieti. Il team condivide la nostra visione e contiamo di proseguire in futuro questa collaborazione creando altri prodotti innovativi.” Vedremo insomma quando il futuro inizierà a scendere in strada.