Uscirà nel corso del 2019 in doppia versione, segnando l’ingresso dell’iconico brand nella mobilità green

Dopo aver debuttato come prototipo ad Eicma 2017, Vespa Elettrica torna a Milano, ma stavolta lo fa da modello “fatto e finito”. 


Il motore


A muovere la Vespa Elettrica c’è una power unit da 3,5 kw di potenza continua e 4 kw di potenza di picco. Numeri che uniti alla coppia da Nm rendono il modello superiore in prestazioni rispetto a un cinquantino a motore termico. 


L’autonomia


La batteria si ricarica in 4 ore su una presa domestica da 220 V, e non necessita di alcuna manutenzione, così come il motore. L’autonomia è di 100 km, che diventano 200 nella versione X, che utilizza un generatore di corrente alimentato a benzina e un comparto batterie più piccolo.


Le modalità di guida


Due le modalità di guida: Eco e Power, al quale si aggiunge l’opzione Reverse: una retromarcia che aiuta il pilota nelle manovre. La modalità Eco invece limita la velocità a 30 km/h e rende l’accelerazione progressiva, mentre la Power è la modalità base, che sfrutta l’intera potenza della Power Unit.

Fotogallery: Vespa Elettrica (2)