Derivata dalla CRF450RX, è il frutto della collaborazione tra la casa alata e Red Moto

Omologata per l’uso su strada ma dal carattere fortemente fuoristradistico, la nuova Honda CRF 450 XR è nata dall’unione di forze di Honda e Red Moto e riporta in auge una sigla importante e pesante: XR, promettendo emozioni all-terrain


Il motore


L’architettura dell’Unicam a 4 valvole da 449 cc e 43 CV che equipaggia la moto è rimasta invariata, ma i dettagli sono stati modificati per dare a piloti di diversa esperienza sensazioni simili e piacevoli. E’ stata aumentata la massa dell’albero motore per ottenere maggiore inerzia, il cambio ha acquistato un rapporto, arrivando così a 6 marce. Anche i radiatori sono stati maggiorati, e hanno adottato la ventola. La frizione è a 7 dischi di attrito, il pignone è da 13 denti e la corona da 51.


Gli altri ritocchi


Anche il telaio è stato leggermente modificato sul perno del forcellone per permettere l’alloggiamento del motore con cambio a 6 marce. Trovano posto tutte le dotazioni per la circolazione su strada, con gruppo ottico Full-LED, strumentazione analogica e cavalletto laterale per guadagnare tempo e praticità. Il serbatoio è in titanio e con una capienza di 7,6 litri. Le sovrastrutture rimangono quelle tipiche della RX e come optional è disponibile un Kit Fuoristrada che prevede specchietti pieghevoli, portatarga slim e piccole frecce LED.


Anche Supermoto


La CRF 450 XR è disponibile anche nella versione Supermoto, con disco freno anteriore che passa dai 260 mm a 320 mm dotato di pinza radiale Brembo a 4 pistoncini e sospensioni completamente regolabili. Entrambi i cerchi sono da 17” con pneumatici stradali e impianto di scarico Termignoni.

Fotogallery: Honda CRF 450 XR 2019