Anticipata la data per l’apertura delle vendite della supersportiva “made in Italy”

E’ stata preparata da Suzuki Italia con componenti di derivazione racing su base GSX-R1000RR e vanta 212 CV su solo 168 kg. La Suzuki Ryuyo prende il nome dalla leggendaria pista di collaudo della casa giapponese, ma ha tutte le carte in regola per farsi ricordare come qualcosa di più di un semplice tributo.


Lunga attesa


Dopo i primi test, la divisione italiana di Suzuki aveva fatto sapere che le vendite della versione  “da pista” della GSX-R1000RR sarebbero iniziate il prossimo 10 novembre, durante EICMA 2018. La casa ha però deciso di anticipare l’apertura della vendita a domani, 25 ottobre, per “l’incredibile quantità di richieste pervenute”, come hanno fatto sapere da Suzuki Italia


Come acquistarla


Per portarsi a casa uno dei 20 esemplari di Ryuyo bisogna registrarsi sul sito di Suzuki Italia e raggiungere la pagina dedicata alla moto, dove seguire le istruzione per la prenotazione. L’acconto da versare sarà di 500 euro, direttamente sul conto Paypal del concessionario scelto. Il prezzo? 29.990 euro.