A segnare il primato è stato Alessandro Valia, battendo il tempo di una Yamaha R-1

Il tempo più veloce per una moto stradale mai registrato sul circuito internazionale di Buddh, che fino a qualche anno fa ospitava la F1, lo ha fatto registrare pochi giorni fa Alessandro Valia, tester del marchio bolognese, in sella alla sua Panigale V4S.


Il record


Valia era impegnato in una delle sessioni indiane della DRE, la Ducati Riding Experience, quando ha imposto il nuovo record. Il tester è riuscito a girare lungo i 5,15 km di circuito in 1’.56”,315, battendo così il tempo di una Yamaha R1 che deteneva il primato e imponendo la Panigale V4S come moto stradale più veloce del circuito. Un’impresa adrenalinica che accresce ancora di più le aspettative di chi vuole la Panigale V4 sulle griglie di partenza del WSBK e degli altri campionati Superbike sparsi per il mondo. Se volete rivivere l’emozione dei 300 km/h di Valia basta guardare il suo on-board.