Come ogni anno la casa tedesca presenta le proprie novità motociclistiche al BMW Techday. Per il 2018 la località scelta è stata Miramas, una cittadina tra Provenza e Costa Azzura. A pochi passi dalle rive del Rodano gli ingegneri della casa dell’elica hanno presentato una delle più importanti innovazioni recenti del settore: la guida autonoma


Self-riding


Davanti ai presenti una BMW R 1200 GS è partita in modo completamente autonomo, ha girato lungo tutto circuito fino a fermarsi. Merito del lavoro sviluppato dall’ingegnere Stefan Hans e dal suo team che hanno reso questa maxi-enduro la prima moto ad avere un sistema di guida autonoma in dotazione. L’obiettivo, come spiega BMW, non è rendere la moto completamente indipendente, ma implementare le tecnologie adattive e i futuri sistemi di sicurezza per rendere le moto ancora più affidabili e confortevoli, aumentando al tempo stesso il piacere di guida. 


Le moto del futuro


La moto a guida autonoma non è stata l’unica novità del Techday 2018. Gli ingegneri tedeschi hanno infatti presentato anche fari “intelligenti”, da quelli che seguono la traiettoria del veicolo ai proiettori laser, telai e forcelloni realizzati con processi di stampa 3D, tutti progetti portati avanti insieme al reparto Ricerca&Sviluppo di BMW Auto.