Il Team Classic Suzuki si è ispirato ai GP degli anni '80 per la sua livrea

Colori e grafiche rétro sulla più attuale delle superbike della casa motoristica di Hamamatsu. A unire presente e passato è il Team Classic Suzuki, formato da appassionati del marchio nipponico che si cimentano in gare e raduni dove la parola d’ordine è vintage, ma non disdegnano, di tanto in tanto, sedersi in sella o concentrare i propri sforzi creativi sulle ultime arrivate nella gamma del loro marchio preferito.


L’unione fa la forza


Per realizzare questa livrea ispirata alle gloriose GSX del passato sulla nuova GSX-R1000R i ragazzi del Classic Suzuki hanno sfogliato i 33 anni di storia delle GSX. La scelta è ricaduta sulle GSX-750 da competizione, riconoscibile dai molteplici toni di blu che componevano le grafiche e coloravano le parti. A rendere il tutto possibile è venuto in soccorso anche Suzuki Vintage Parts, sponsor principale dell’iniziativa.


Solo parti originali


A guardare bene però si nota come sulla moto di inedito non ci sia solo la livrea: paramani per leva frizione e freno anteriore, carter e coperchi motore, parti in fibra di carbonio, codino, prese d’aria in carbonio, cupolino e altre componenti sono prese dal catalogo accessori Suzuki, rendendola il non plus ultra dell’esclusività Suzuki. Nonostante il look e le tante modifiche la GSX-R1000R tiene gli standard tecnologici della versione stock, sviluppati e ispirati al prototipo della MotoGP. Su questa replica rimangono attivi infatti il Traction Control a 10 modalità, il Quickshifter, l’Auto-blipper, il launch control e il Cornering ABS. Ora ci sarà solo da aspettare l’occasione giusta per vederla sfilare, o magari gareggiare, in uno dei tanti eventi europei dedicate alle vecchie glorie dei Grand Prix.