Operazione trasparenza da parte del ministero dei Trasporti

Finalmente, sono disponibili online sul sito del ministero dei Trasporti i testi degli Atti convenzionali che regolano le concessioni autostradali sulla rete a pedaggio. Obiettivo: favorire una maggiore trasparenza. Insomma, l’utente sa perché i pedaggi aumentano.


Tutto pubblico


Vengono infatti resi fruibili i testi delle convenzioni e i relativi allegati, che consentono l’accesso generalizzato alle informazioni di interesse pubblico sugli operatori autostradali, sull’organizzazione e sul costo del servizio, quindi anche le regole stabilite a suo tempo, ​in base alle quali vengono riconosciuti gli aggiornamenti dei pedaggi.


In estrema sintesi


Per semplificare, c’è l’accordo fra il singolo gestore (l’azienda privata) e lo Stato (proprietario della rete): questo dà l’autostrada in concessione alla società, purché il privato si impegni a investire nella sicurezza. E, in base a una formula matematica complicatissima, se il gestore investe, in automatico possono salire i pedaggi: chiaramente, incidono poi numerosissimi altri fattori, come il numero di sinistri.


Anche gli allegati tecnici


Oltre alle convenzioni, presenti anche gli allegati tecnici, che definiscono i profili specifici del rapporto concessorio. Nella stessa pagina si trovano anche le relazioni della Direzione generale vigilanza sulle concessionarie autostradali. Chi vuole curiosare, può farlo qui.