Pochissime le speranze di sgravi per l'assicurazione delle due ruote

Scatola nera: è lei la protagonista della legge Concorrenza, che ha recentemente avuto il via in Senato. Infatti, le vetture con "black box" avranno diritto a uno sconto per la copertura RC: la riduzione sarà fissata dall’Ivass, l’Istituto che vigila sulle assicurazioni. Quindi, neppure un euro di sconto ai centauri, visto che moto e scooter non possono di certo montare - per questioni di spazio - la classica scatola nera prevista per le auto.


 


Una seconda possibilità


In teoria, i guidatori virtuosi del Sud Italia (dove ci sono molti incidenti e truffe Rc) potranno ottenere un secondo sconto: purché in prima classe di merito e senza che abbiano causato neppure un sinistro nei più recenti 4 anni. Riduzione anche questa stabilita dall’Ivass. Il fatto è che, pure in questo caso, moto e scooter dovranno comunque avere la scatola nera, apparato indispensabile.


 


Quali sono le alternative?


La legge Concorrenza parla anche di sconti Rc a chi monta un dispositivo di controllo del tasso alcolemico, che blocca il veicolo se avverte che il guidatore è in stato d’ebbrezza. Questione quasi impossibile per le moto. Resterebbe un’altra soluzione: agevolazioni per chi si fa controllare il mezzo dalla compagnia. Una sorta di verifica per sincerarsi che l’assicurato guidi un mezzo in ordine. Ma, anche qui, i beninformati sostengono che è difficile che la norma riguardi le moto.


 


Risarcito il danno biologico


Nessun aiuto, quindi, per le due ruote? Nì: la legge Concorrenza stabilisce infatti che la RC moto (come la Rc auto) dà diritto a un totale risarcimento anche del danno biologico, stabilito secondo le tabelle del Tribunale di Milano. La questione interessa parecchio i centauri, utenti deboli della strada, molto esposti a gravi lesioni fisiche in caso di incidente.