Per il pilota israeliano Yarin Stern vittoria, pole e giro record in Formula X Italian Series a Vairano

Aprilia protagonista tra le 4 ruote. No, non è un cambio di target da parte della casa di Noale, me è il risultato ottenuto grazie ad una partenrship tra Aprilia ed la factory italiana che ha realizzato la Griiip G1, una monoposto che corre nel campionato Formula X Italian Series e che adotta il motore V4 della sportiva veneta RSV4.
Portata in gara dal pilota israeliano Yarin Stern, la Griip G1 ha fatto registrare anche Pole e record della pista sul tracciato di Vairano.


Tecnica: un V4 nato per correre


Questa monoposto adotta un telaio tubolare, ed è stata sviluppata espressamente per essere equipaggiata con un motore motociclistico. L'obiettivo è fornire un'ampia possibilità agli appassionati di avvicinarsi alle competizioni automobilistiche, mantenendo un rapporto costi/prestazioni estremamente favorevole.
Il progetto si caratterizza dal montaggio del propulsore V4 in senso longitudinale - con trasmissione cardanica e differenziale -, tipico delle vetture a ruote scoperte da competizione, mentre generalmente queste piccole monoposto montano motori in linea in modo trasversale e con trasmissione finale a catena. Lubrificazione e raffreddamento del motore sono garantiti anche nelle più critiche condizioni di elevata accelerazione laterale in curva, grazie a un sistema dedicato che prevede un gruppo di lubrificazione di recupero olio.
La presa d’aria dinamica con airbox maggiorato e il sistema di scarico 4 in 2 in 1 completano l’applicazione del motore RSV4 sulla vettura da competizione. Assieme a Griiip, Aprilia Racing intende continuare a sviluppare questa particolare applicazione introducendo upgrade di motore fino a raggiungere la configurazione SBK, al fine di aumentare la prestazione globale della vettura e le performance. Aggiornamenti sono previsti anche sul fronte dell’elettronica, sia in termini di hardware sia di software, per adattarla a un utilizzo automobilistico da competizione.