Sei modelli saranno lanciati nel primo trimestre del 2018. Numerosi i pre-ordini

Un ritorno che certamente farà piacere ai numerosi estimatori della Lambretta. Il celebre scooter, antagonista un tempo di un'altra icona del Made in Italy, la Vespa, sta per tornare nelle vetrine dei concessionari. 
Ad anticiparlo è stato il grande evento organizzato a Padova in occasione dei 70 anni del marchio, con la presentazione del modello V-Special.


Modern-Classic


La nuova V-Special si caratterizza da linee e contenuti tecnici fortemente ispirati alla tradizione. Il design, creato dallo studio KISKA, in collaborazione con la community italiana Lambretta, mostra un taglio della carrozzeria che riprende i concetti dello scooter del 1957. A questo si aggiungono elementi moderni e funzionali come il motore Euro 4 (ma è prevista anche una motorizzazione elettrica), freni a disco di generose dimensioni e elementi innovativi come i pannelli laterali che possono essere forniti in diverse forme, colori e materiali.
Le motorizzazioni previste per la Lambretta V-Special sono da 49,5 cc, 124,7 cc e 168,9 cc rispettivamente per i modelli V50, V125 e V200.


Telaio monoscocca


Una delle caratteristiche introdotte è il pannello laterale a doppio strato, che comprende un'architettura semi-monoscocca in acciaio da 1,2 mm ispirata al settore aeronautico. 
Ancora non sono stati resi noti i prezzi per il nuovo scooter, che verrà presentato presumibilmente al grande pubblico al prossimo EICMA, con commercializzazione prevista per i primi mesi del 2018. Già numerosi i pre-ordini da parte dei distributori, con sei modelli previsti per il prossimo anno tra i quali la reintroduzione dei GP 200 e SX 200.

Fotogallery: lambretta_Vspecial