Il marchio italiano propone 50 unità del suo prototipo da Moto2 omologate per circolare su strada

Mezzi raffinati e fuori dal comune. Pura follia tecnologica, come amano dire dalle parti della Casa italiana, che continua a credere in soluzioni avveniristiche e sofisticate come il telaio ad Omega rovesciato, il sistema di sterzo “mozzo sterzante” (che permette più agilità e precisione) e l’avveniristico Push-Road delle sospensioni, sia all’avantreno che retrotreno. La 986 M2 è sia una moto da gara, sia una moto da strada targata e omologata, che un oggetto da collezione, visto che è disponibile in sole 50 unità ad un prezzo a partire da 25.000 euro. L’eventuale cliente - per diventarlo occorre andare a questo link - potrà averla con il suo propulsore Honda CBR 600 RR - che in Moto2 è la motorizzazione standard - comprensivo di Kit predisposto per la trasformazione. Ma potrà anche accedere ad una discreta gamma di pregiatissimi accessori per impreziosire il proprio esemplare a piacimento.


Componentistica di livello


Sulla Vyrus 986 M2, tutti i componenti in lega leggera sono ricavati dal solido: pedane, leve rinvii e tutti i supporti del telaio, un inedito radiatore chiuso nella carrozzeria e i forcelloni in lamiera di Peralluman piegati e saldati a mano, ovvero, soluzioni tipicamente usate nel motomondiale. Una dotazione completata da ruote in fibra di carbonio Marchesini, scarico HP Corse, sospensione posteriore Öhlins TTX36 (in optional) e un potentissimo impianto frenante Brembo con pinze freno anche della serie titanio, nelle opzioni di fascia alta. Insomma, davvero una moto da corsa con cavalletto e frecce, un mezzo fuori dal comune pronto da essere scatenato su strada.