La classica bavarese trasformata in una flat tracker

Con l’obiettivo di costruire una flat tracker, Nico Mueller ha preso questa BMW R75/5 del 1973 mentre prendeva polvere in un vecchio garage e ne ha tirato fuori un vero e proprio gioiello. Chiaramente il lavoro è stato lungo e impegnativo, ma il risultato è decisamente e oggettivamente sorprendente.


Da classica a sportiva


Intanto il customizer ha dovuto rivedere la ciclistica, modificando la forcella con molle progressive e rivedendo anche il posteriore. Il telaio è stato ridisegnato in alcune zone, soprattutto dietro dove si fa notare un parafango più compatto e stiloso. La sella, di fatto, è diventata monoposto, come è giusto che sia su una “moto da corsa”. Il serbatoio è stato completamente riverniciato ma non è stato messo a nuovo: alcuni particolari sono stati volutamente lasciati intatti, comprese piccole ammaccature.


Piccole e significative modifiche


Rivisto il manubrio, mentre il motore non ha subito modifiche sebbene sia stato rivisto e aggiornato in tutte le sue parti. I silenziatori sono stati realizzati su misura in acciaio inox. L’impianto elettrico invece è stato riprogettato e prevede ora indicatori di direzione a LED, un nuovo faro anteriore posizionato in basso a sinistra e una “strumentazione” minimal. Non ha subito modifiche, infine, l’impianto frenante, mentre le gomme sono state scelte per potersi adattare a tutti i tipi di terreno, neve compresa.


Insomma bella è bella e anche suggestiva. E fa venir voglia di salirci sù e derapare fino quando fa sera… (credits: bikeexif)

Fotogallery: BMW R75/5 by Nico Mueller