Entrerà in listino a marzo la nuova naked media di Hamamatsu, ecco quanto costerà

Suzuki ha presentato lo scorso autunno la GSX-S 750 ABS, erede della GSR che per diversi anni ha rappresentato una delle più equilibrate e divertenti naked di classe media. Con questa nuova moto cambiano stile e contenuti, ma rimane la filosofia della moto facile e gustosa, ispirandosi alla sorella maggiore GSX-S 1000.


Tutta nuova, ma stessa filosofia


Confermatissimo il motore a 4 cilindri in linea derivato da quello che equipaggia la sportiva GSX-R 750. In questa configurazione il 749cc Euro4 è capace di erogare una potenza di 114 CV a 10.000 g/min e 81 Nm a 9.000 g/min. Potenza non esagerata ma a tutto vantaggio della coppia ai bassi e dell'elasticità dell'erogazione, da sempre punto di forza di questo motore, assieme a un'ottima gestione dei consumi con percorrenza media di 20,4 km/l nel ciclo WMTC.
Ciclisticamente, la nuova nuda settemmezzo ha un telaio in acciaio, un tradizionale doppio trave, che sorregge una forcella KYB a steli rovesciati da 41 mm con foderi anodizzati color oro. Dietro la classica combinazione di forcellone bibraccio e monoammortizzatore sostiene il peso e le accelerazioni. Nella nuova versione, inoltre, arriva l'elettronica con il sistema di controllo della trazione settabile su tre livelli.


Ecco i prezzi


Finalmente, poi, possiamo conoscere prezzo e disponibilita. Sarà nelle concessionarie a partire da marzo in tre colorazioni: per la rosso perlato e per la bicolore blu/nero il prezzo è di 8.890 euro, mentre quella in nero opaco costerà 8.990 euro. Cosa ne pensate voi di questa nuova naked? Riuscirà ad avere più successo dell'ottima ma poco fortunata prima versione?

Fotogallery: Suzuki GSX-S 750 2017