La causa è un possibile problema legato al sensore del cavalletto

Dapprima avevamo avuto notizia di un richiamo di 5.500 unità solo negli USA. Poi, direttamente interpellata, Ducati stessa ci ha confermato che il massiccio richiamo di Scrambler 800  è in realtà "global", ovvero riguarda tutti i mezzi prodotti dalla prima uscita sino ad oggi. Nello specifico, si tratta di una campagna di richiamo preventiva messa in opera dalla Casa bolognese (a scopo precauzionale) per un possibile problema legato al sensore del cavalletto, che potrebbe portare - in via teorica - allo spegnimento improvviso del mezzo durante la guida con conseguenze facilmente immaginabili.


La gamma 800 my 2017


Ricordiamo che la gamma Scrambler 800 2017 conta ad oggi ben 5 versioni: Icon, Classic, Full Throttle, Desert Sled e Café Racer (cui va aggiunta la Urban Enduro prodotta fino al 2016), tutte spinte dal vivace bicilindrico da 803 cc, capace di 75 CV a 8.250 giri/min e 68 Nm a 5.750 giri/min. I diversi modelli, che reinterpretano le diverse anime "modern-classic" di questa moto, sono venduti ad un prezzo che oscilla dagli 8.650 euro della Icon (la più "economica") ai 10.950 della Café Racer. Tutte le Scrambler 800 2017, più la Sixty2 400, le trovate raccontate in questo articolo nel dettaglio, con prezzi, caratteristiche tecniche e foto.

Fotogallery: Ducati Scrambler Desert Sled a EICMA 2016