Ecco il primo showroom monomarca in Italia per il piccolo veicolo elettrico

Potete chiamarlo quadriciclo elettrico leggero, associandolo a uno scooter, oppure potete definirlo un personal commuter elettrico a quattro ruote: sta di fatto che Birò, perché di questo mezzo parliamo, che ha appena aperto le porte del suo primo showroom monomarca in Italia, in Corso Garibaldi 64. Nel cuore della movida milanese. Perché lo stesso Birò mira a fare tendenza, a essere di moda, per gli spostamenti urbani.


Molto agile


Grazie alle sue dimensioni estremamente ridotte, il pratico veicolo elettrico made in Italy (prodotto da Estrima) permette di muoversi agilmente nel traffico della città meneghina e raggiungere senza difficoltà molte zone a traffico limitato. Il mezzo a due posti affiancati è offerto anche con batteria estraibile, facile da rimuovere e da ricaricare in tutta comodità a casa, in ufficio o nel luogo prescelto. Il design è accattivante e l’abitacolo, formato da ampie superfici trasparenti, regala una visuale a 345° e una guida piacevole in ogni condizione. Ricordiamo comunque che serve il “patentino” (patente AM). Dai 14 anni, lo guidi da solo. Dai 18 anni, puoi anche avere un passeggero.


Con bluetooth


Il veicolo elettrico è provvisto di uno speaker bluetooth portatile da connettere allo smartphone, per ricevere chiamate in vivavoce e ascoltare la musica senza bisogno di cavi o auricolari. Disponibile nei colori base bianco, nero e verde, Birò è personalizzabile in 99 diverse tonalità. Si apre e attiva con una speciale Birò Card, pratica e comoda da custodire nel portafoglio o in borsa. Attualmente è presente in 20 paesi, principalmente in Italia ed Europa, con store monomarca ad Amsterdam e a Lisbona.


ZTL, vecchia questione


Occhio invece alle ZTL. In Italia, la situazione caotica. Ci sono talvolta le eccezioni per gli scooter: ossia le moto possono entrare nella ZTL, se specificato dal cartello. Ma non è detto che possano accedere anche i quadricicli leggeri, come l’elettrico Birò. Attenti alla segnaletica, per evitare batoste di 90 euro per volta. È invece assodato che, come mezzo elettrico al 100%, non paga il bollo per 5 anni; dopodiché, è la Regione a decidere l’importo della tassa di proprietà.


Quanto costa


Due i Birò. Senza considerare l’IVA, il Summer si porta a casa con 4.990 euro, più 2.990 euro per la batteria. Il Winter (chi guida è più protetto dal freddo) costa 6.990, sempre più 2.990 euro di batteria. Se questa è fissa, l’autonomia dichiarata dal Produttore è di 100 km con durata prevista di 50.000 km. Se è removibile, fa 55 km, con 40.000 km di vita prevista. Nessuna paura: la rimuovi in un batter d’occhi, la metti in una specie di trolley, poi la ricarichi a casa o altrove. Batterie al litio garantite per 24 mesi; o, in alternativa, per 1000 cicli di ricarica: dipende da quale delle due situazioni si verifichi prima.