Una nuova versione con look e contenuti rinnovati per essere ancora più aggressiva e moderna

La Moto Morini Corsaro si rinnova senza rivoluzioni, ma per la prima volta nella sua lunga carriera riceve un importante aggiornamento estetico e cambiano i contenuti tecnici per adattare la moto alla nuova normativa Euro4. Nasce la Corsaro 1200 ZZ, evoluzione estrema della potente naked nata nel 2005.


Sguardo nuovo, ma linee fedeli alla tradizione


Il motore è sempre il granitico bicilindrico a V Bialbero CorsaCorta da 1200cc, icona di una moto che rimane fra le poche ad essere ancora completamente italiana: il 99% dei suoi componenti arrivano da aziende nazionali. Esteticamente si rinnova con un nuovo cupolino, che mantiene il layout del precedente ma è più spigoloso e compatto, con due occhi ancora più tecnologici con tecnologia LED.
Codino e serbatoio rimangono sostanzialmente invariati, ma la targa si sposta sulla ruota con supporto sul forcellone, un elemento modaiolo che ha lasciato spazio a due scarichi di dimensioni ancora più generose, che spuntano come due grossi cannoni sotto il codino. 


Aggiornata e migliorata


Il telaio rimane sostanzialmente invariato, ma il traliccio di tubi in acciaio è ora ottimizzato nelle quote e si abbina a una nuova forcella Mupo completamente regolabile con rivestimento steli DLC e con piedini racavati dal pieno. Anche il mono posteriore è nuovo e completamente regolabile, mentre l'impianto frenante conta su pinze monoblocco e dischi da 320 Brembo, con ABS Bosch 9.1. 
Fra le chicche della nuova versione, la strumentazione racing TFT da 5", digitale e completamente personalizzabile, la presa da 12V, accessori specifici creati da Rizoma e la colorazione che richiama (come anche il nome) la Corsarino ZZ degli anni '60. Sarà disponibile a partire dalla primavera 2017

Fotogallery: Moto Morini Corsaro 1200 ZZ