Due diverse tipologie di dischi freno per chi desidera il massimo delle performance in frenata

Con l’inizio della stagione motociclistica cresce la voglia, nei centauri più sportivi, di riportare la moto finalmente tra i cordoli. A tutti coloro che cercano il massimo in termini prestazionali per “limare” il più possibile il tempo indicato dal cronometro, il marchio Brembo dedica i dischi racing di derivazione WSS pensati per incrementare l’efficacia frenante nel corso delle staccate più violente.


Per sportive e scarenate


Pensati per essere montati sulle supersportive e sulle naked maggiormente diffuse sul mercato, i dischi racing Brembo vengono proposti al pubblico in due diverse versioni, ovvero SuperSport, con nottolini di collegamento campana/fascia e T-Drive, questi ultimi dotati di trascinamenti di derivazione SBK.
Distribuiti in Italia dal marchio Motorquality, i dischi racing Brembo vengono commercializzati a prezzi rispettivamente pari a 249 euro (nel caso dei SuperSport) e 299 euro (se si opta invece per i T-Drive). Maggiori informazioni in merito sono disponibili sul sito: www.motorquality.com.