La Casa austriaca rende nota la lista dei modelli che potranno essere controllati gratuitamente presso la rete dei concessionari ufficiali

Una campagna di richiamo piuttosto importante, in quanto a numero di modelli interessati, quella organizzata da KTM per far fronte ad una serie di difettosità riscontrate su alcune moto della famiglia EXC, SX e FREERIDE. Scopriamo nel dettaglio quali, ricordando che i propritari dei mezzi potranno farli controllare gratuitamente, presso uno dei concessionari ufficiali del marchio. 


Modelli: 250, 350, 450, SX-F / XC-F / EXC-F, EXC Six Days - MY 2016


Durante un controllo sui processi di produzione, tecnici KTM hanno riscontrato un difetto al dado di tenuta della pompa benzina, ovvero, il dado in alluminio che serra la pompa benzina al serbatoio. Questo potrebbe causare problemi di tenuta e la conseguente fuoriuscita incontrollata di carburante. Il difetto è da ricondurre a un errore del fornitore che realizza il componente.


Modelli: 250, 350, 450 SX-F MY 2016


Anche in questo caso, il difetto riscontrato potrebbe causare la fuoriuscita incontrollata di benzina. Ad essere "incriminati", stavolta,i raccordi del carburante, a causa di irregolarità nel processo di produzione.


Modelli: Freeride 350, Freeride 250R MY 2014-2016


Raccogliendo alcuni dati provenienti dal parco circolante, è stato verificato che - in occasione di un utilizzo estremo della moto - possono verificarsi problemi di sfiato del serbatoio, che di conseguenza possono causare fuoriuscire di carburante.


Attenzione!


Nei 3 casi sopracitati, il carburante fuoriuscito potrebbe provocare danni o principi di incendio ai veicoli. Per garantire l'efficienza, la sicurezza e l'affidabilità dei mezzi, KTM ha inviato una raccomandata a tutti i proprietari dei veicoli interessati per informarli sulle motivazioni che hanno generato la campagna di richiamo.