Ecco la 33esima edizione della fiera torinese dedicata agli appassionati di auto e moto storiche

Ci riempiono di tasse, tolgono a molti l’esenzione dal bollo, ma non possono annientare la passione. Infatti, dopo il trionfo della rassegna 2014 da oltre 52.000 visitatori e circa 1000 espositori, Automotoretrò 2015 torna a far sognare gli appassionati al Longotto Fiera di Torino, organizzata da Bea srl in collaborazione con GL events Italia-Lingotto Fiere.


L’amore per il tuning


Durante gli stessi giorni, presso lʼOval si svolgerà, anche questʼanno, Automotoracing, evento dedicato al tuning e alle macchine da corsa, a conferma del fatto che il mondo dei motori è in grado di attirare un pubblico eterogeneo e trasversale che va dagli addetti ai lavori, agli appassionati, ai semplici curiosi. “Grazie alle iniziative in programma - afferma Beppe Gianoglio, organizzatore di Automotoretrò - che vanno dalle celebrazioni degli anniversari, alle dimostrazioni che si svolgeranno nellʼarea esterna, il nostro obiettivo è quello di coinvolgere un pubblico sempre più numeroso ed eterogeneo, proponendo un viaggio nel motorismo storico, e trasmettendo lʼadrenalina delle gare in pista”.


San Valentino speciale


Per la giornata di San Valentino, inoltre sono in programma diverse iniziative che coinvolgeranno le coppie presenti in fiera, che potranno fare la loro “foto-ricordo” con le auto in esposizione per poi condividerla sui canali social di “Automotoretrò” e “Automotoracing”.


Batte forte il cuore


Durante gli stessi giorni si svolgerà infatti anche Automotoracing, fiera dedicata al reparto corse, che da ormai 6 anni attrae un pubblico di appassionati, sportivi e semplici curiosi che fanno della velocità e delle “alte prestazioni” la propria passione.