Il pilota italiano, fiore all'occhiello del team Yamaha, deve ritirarsi dalla gara per un forfait della sua moto

L'ottava tappa della Dakar 2015, seconda parte della tappa Marathon, si è dimostrata una vera trappola per molti piloti e a metà competizione la classifica cambia completamente volto. In primis Marc Coma supera Joan Barreda in testa alla classifica e il pilota honda perde le speranze di vittoria, il suo ritardo è di oltre un'ora e mezza per colpa di un problema tecnico.


Grande sfortuna per il Bottu


Oltre a questa notizia dobbiamo purtroppo annunciare il ritiro di Alessandro Botturi, il migliore degli italiani e il portabandiera delle Yamaha ufficiali è fuori dai giochi per colpa della rottura del motore. Niente che potesse essere riparato nel percorso, quindi la sua Dakar finisce qui, così come è finita nella giornata precedente per il compagno Michael Metge. Peccato davvero per il nostro pilota, che aveva tutte le possibilità di entrare in top 10 e si stava impegnando in un concreto recupero sugli avversari.


La speranza è Paolo Ceci


La gara prosegue e mancano ancora molte tappe alla fine, in attesa delle dichiarazioni del "Bottu" non possiamo che affidarci agli altri italiani che proveranno a difendere la bandiera tricolore, ma per il momento Paolo Ceci sta compiendo un piccolo capolavoro: si trova in 19a posizione generale con 3h e 20 minuti di ritardo. Marco Brioschi procede invece oltre la posizione 50, precisamente alle 53. 


Per tutti gli aggiornamenti seguite il live della Dakar su OmniCorse.it