All'EICMA 2014 l'azienda francese ha presentato un casco integrale con LED integrati e la versione in carbonio-aramide del suo modulare

Un passo avanti nella sicurezza da Shark, azienda francese che in fatto di innovazioni non è di certo seconda a molte altre aziende del settore. Ultimamente il focus dell'azienda si è concentrato su qualità, design e comfort e ora sposta in avanti l'asticella della sicurezza attiva con il nuovo casco inedito dotato di LED per la visibilità notturna.


La sicurezza e lo stile


Lo Skwal a debuttato allo stand di EICMA 2014 ed è apparentemente un casco standard per design, dimensioni e finiture. La sua vera novità è la presenza di LED integrati sulla parte posteriore del casco, la mentoniera e la fronte, alimentati da batterie che si possono ricaricare tramite uscita USB, come un normalissimo smartphone. È il primo integrale dotato di questa semplice ma ancora mai applicata tecnologia e sarà senza dubbio uno dei best seller del prossimo anno.


EvoLine diventa una intera gamma 


La seconda novità è il nuovo EvoLine Pro Carbon, realizzato con calotta in fibra di carbonio e aramide che porta la tecnologia dei caschi più sportivi anche nel settore dei modulari. I suoi punti di forza riimangono sempre gli stessi, ovvero design piacevole e la possibilità di ruotare fino alla parte posteriore la mentoniera, trasformandolo in un jet. Il nuovo peso è di 1610 grammi e va a posizionarsi come top di gamma della serie, mentre l'EvoLine 3 standard è stato abbassato di prezzo per favorire l'introduzione del nuovo Evo-One in arrivo a primavera 2015. 

Fotogallery: Shark a EICMA 2014