Nuova versione per le due naked bolognesi di ultima generazione, caratterizzate da una striscia che richiama i vecchi Monster più sportivi

Ducati ha portato all'EICMA 2014 anche degli aggiornamenti sulla gamma Monster, che durante l'anno si è arricchita della versone 821 creando effettivamente la nuova generazione della naked più famosa del mondo assieme alla sorellona 1200. Per il nuovo anno non presentano alcuna rivoluzione e ci sarà a listino soltanto una versione inedita denominata Stripe.


Una striscia che fa la differenza


Stripe, in inglese, significa "striscia" ed è riferito alla linea che corre lungo tutte le sovrastrutture della moto in posizione leggermente asimmetrica. Per intenderci, quella stessa striscia che vedemmo qualche tempo fa nelle versioni S2R e S4R della precedente monster.


Oltre alla striscia racing, Monster 1200 S Stripe presenta il telaio rosso e i cerchi neri, coperchi della cinghia di distribuzioen in carbonio e un nuovo portatarga, non più appeso sulla ruota ma in posizione classica sotto il faro e fedele al codino. Il motore è il confermatissimo Testastretta 11° in versione DS, con doppia candela, che può erogare fino a 145 CV a 8.750 giri/min. Essendo una S, la forcella e il mono posteriore sono della Ohlins, mentre l'impianto frenante è Brembo M50 con pinze radiali e dischi da 330 davanti. 


Monster 821 S Stripe sarà leggermente diverso non solo per il motore di cilindrata inferiore ma anche per la differente dotazione tecnica ciclistica. Qui troviamo il motore Testastretta 11° di poco più di 800 cc, capace di raggiungere i 112 CV e gli 89 Nm di coppia massima. La forcella anteriore Kayaba da 43 mm è regolabile ed è la vera novità di questo modello, mentre dietro c'è ancora il mono Sachs. Sia la 1200 che la 821 hanno il pacchetto elettronico con Riding Mode e il Ducati Safety Pack con controllo di trazione e ABS. 

Fotogallery: Ducati a EICMA 2014