Il fisco sta svolgendo indagini per illeciti riguardanti società di gestione del circuito spagnolo quando il Boss di Dorna ne faceva parte

Carmelo Ezpeleta sarebbe indagato per truffa assieme alla società di gestione del Circuito di Jerez in merito a delle irregolarità riscontrate dal fisco nella gestione della pista spagnola in un periodo che va da 1996 al 2011. Sembra che siano stati tenuti due libri contabili separati, uno "ufficiale" e uno segreto sul quale sono segnati parecchi movimenti di capitali in nero.

PROBLEMI DI FISCO DOPO IL RISCHIO BANCAROTTA

Nei 15 anni presi in esame dagli inquirenti, il patron della MotoGP era all'interno della società GCJ (Gestion Circuito Jerez) che amministrava tutte le attività sul tracciato, già in prima linea con gli eventi di Formula 1 e Motomondiale. Negli anni 2011 e 2012 il circuito di Jerez è stato più volte a rischio bancarotta, non avendo pagato alcuni debiti contratti in passato, per questo motivo GCJ ha ceduto l'attività di gestione a una società direttamente collegata al comune della città di Jerez e al goveno andaluso, come sottolinea infomotogp.com che ha ripreso l'indiscrezione da un magazine online locale.

IL GP DI JEREZ 2013 NON È IN PERICOLO

Le autorità hanno preso in mano la situazione e sono in corso le indagini, con la perquisizione dei locali e dei registri della GCJ, mentre tutto il materiale fiscale ritrovato è stato sequestrato dall'agenzia delle entrate andalusa. Cosa rischia il GP di Jerez? probabilmente nulla, dato che la nuova società di gestione non è indagata e prosegue tranquilla con il suo lavoro, mentre per il boss Dorna continua l'indagine in cui verrà valutata la sua partecipazione agli affari illeciti degli anni scorsi.