Per Barreda Bort questa è la quarta affermazione alla Dakar, ma Coma è lontano

La Dakar 2014 si avvia verso le tre tappe conclusive e la classifica sembra delineata. Ma una gara è una gara e i piloti sanno che non devono arrendersi mai fino al traguardo. E’ così che durante la tappa di oggi Joan Barreda Bort ha cercato e perseguito la sua quarta vittoria di tappa alla Dakar rimontando di ben undici minuti sul capoclassifica Marc Coma. Barreda ha completato i due tratti cronometrati con un tempo di 4.42'00" precedendo così di 8 minuti il compagno di squadra Helder Rodrigues.
Sfortunatamente per lui, però, anche oggi il leader Marc Coma è stato bravissimo a tenersi lontano dai guai ed ha limitato i danni, pagando solamente 11'26" e chiudendo la tappa con la quinta prestazione. Questo vuol dire che il vantaggio del pilota della KTM nella classifica generale resta di 44'10". Un margine di tutto rispetto, anche se all'appello mancano ancora tre tappe prima dell'arrivo a Valparaiso.

ESQUERRE OUT E DESPRES VA A CACCIA DELLA TOP 5

Tra gli uomini di classifica, oggi purtroppo bisogna registrare il forfait di Jeremias Israel Esquerre, costretto al ritiro per un incidente avvenuto al km 114, nel quale è rimasto anche lievemente ferito. Inizialmente per il pilota della Speedbrain si parlava di una collisione con l'auto di uno spettatore, ma poi è stato chiarito che è in realtà è stata una roccia a farlo finire ruote all'aria.
Il ko di Israel Esquerre comunque non ha reso le cose più facili a Jordi Viladoms per quanto riguarda la difesa della sua terza posizione. Il portacolori della KTM ha pagato quasi 20 minuti anche nella decima tappa ed ha visto salire il suo ritardo nella generale a 2.02'03". La lotta per il gradino più basso del podio quindi si è allargata e non poco, con i piloti fino alla settima posizione compresi tutti nello spazio di 27'12".

In quarta è salito Olivier Pain con la Yamaha, ma è stato importante anche il passo avanti di Rodrigues, ora quinto a meno di 20 minuti da Viladoms. A farsi sempre più minaccioso però è Cyril Despres, terzo anche nella speciale odierna. Il francese della Yamaha ha recuperato altre due posizioni: oltre a quella su Israel Esquerre, è riuscito a scavalcare pure Kuba Przygonski e quindi è sesto a 26'24" dal podio. Peccato, infine, per Laia Sanz, attardata da un problema tecnico patito dalla sua Honda: una vera disdetta per la ragazza spagnola, che viaggiava ad un soffio dalla top 15 nella classifica generale.

Per quanto riguarda i colori Italiani, si conferma l’ottima prestazione di Paolo Ceci oggi quindicesimo di tappa e ventesimo in classifica, mentre Luca Viglio è arrivato molto attardato al bivacco ma tiene duro e cerca di portare a casa quella Dakar che gli è stata negata nel 2013 per un incidente.

Se volete seguire la Dakar in diretta collegatevi allo Speciale Dakar Live di OmniCorse.it con aggiornamenti in tempo reale della nostra inviata Elisabetta Caracciolo.

DAKAR 2014, Decima Tappa, 15/01/2014
Classifica generale Moto (primi dieci)
1. Marc Coma - KTM - 41.48'33"
2. Joan Barreda Bort - Honda - +44'10"
3. Jordi Viladoms - KTM - +2.02'03"
4. Olivier Pain - Yamaha - +2.16'12"
5. Helder Rodrigues - Honda - +2.21'16"
6. Cyril Despres - Yamaha - +2.28'27"
7. Kuba Przygonski - KTM - +2.29'15"
8. Daniel Gouet - Honda - +3.05'54"
9. Stefan Svitko - KTM - +3.33'07"
10. David Casteu - KTM - +3.41'54"

Fotogallery: DAKAR 2014 TAPPA 10 MOTO