Al debutto alla classica gara austriaca di Enduro estremo la nuova Bimota DBX. In sella ci sarà Stefano Sacchini

L’edizione 2013 dell’Erzberg Rodeo, in programma dal 30 maggio al 2 giugno prossimo, si preannuncia un altro ennesimo successo. Come sappiamo, infatti, tutti i 1500 posti disponibili per partecipare sono stati occupati in meno di un’ora, nel giorno in cui si sono aperte le iscrizioni ormai sei mesi fa. Nella masnada di coraggiosi che affronteranno la gara di Enduro estremo più "estrema" del pianeta, ci sarà, come annunciato, anche la Bimota.
Sì, proprio la Bimota, casa motociclistica Riminese famosissima per le sue realizzazioni supersportive, ha scelto una gara di enduro come banco prova per una nuova moto. Sì, perché ricorderete che già a Eicma 2011 la Bimota dichiarò di voler entrare a forza nel settore delle ruote tassellate, intento ribadito l’anno seguente, quando venne mostrata la DBX, insieme alle altre novità di Eicma.

Questo weekend, quindi, la nuova DXB, costruita sulla base della DB10 B.Motard, sarà portata in gara all’Erzberg da Stefano Sacchini, uno dei collaudatori della casa di via Giaccaglia. La DBX da corsa è pronta ed è stata preparata per l’Erzberg montando un bel paracoppa rinforzato ed altri dettagli protettivi. Stefano Sacchini, pronto anch’egli per la sfida in terra austriaca, si è detto molto fiducioso del setup della moto e dei progressi fatti nei test, e punterà a far prevalere la leggerezza e l’agilità della sua DBX sulle altre bicilindriche in gara. Sarà gloria?

Fotogallery: Bimota a EICMA 2012