Seconda edizione del contest Bike Show FIC - IMBBA e altre curiosità

Mancano meno di due settimane all’apertura dei cancelli dell’edizione 2013 del Motor Bike Expo, la rassegna scaligera che da molti anni ormai inaugura la stagione dei saloni italiani in programma a Veronafiere dal 18 al 20 gennaio 2013.
Mentre scriviamo si vanno delineando sempre più chiaramente i programmi del salone, compresi quelli legati allo zoccolo duro del Motor Bike Expo: l’area custom.

Come già avvenuto nel 2012, anche in occasione del prossimo Motor Bike Expo si terrà un contest Bike Show FIC – IMBBA. Ripetendo la procedura della scorsa edizione, la formula sarà semplice: saranno scelte dieci special esposte negli stand dei customizers nei padiglioni area Custom e valutate con il criterio internazionale adottato da Imbba.
Come ormai risaputo la Federazione Italiana Customizer (FIC) è partner di Imbba, l’associazione americana che certifica i migliori costruttori mondiali. Imbba forma e certifica, con criteri di formazione internazionali, i giudici deputati alle valutazioni delle special nei maggiori contest internazionali.
In Italia sono presenti due giudici che hanno praticato il percorso formativo e acquisito i requisiti richiesti da Imbba. Le premiazioni avverranno domenica a seguito del Bike Show ufficiale organizzato e gestito da Low Ride. Saranno messi in palio il trofeo Imbba – FIC e attestati di premiazione. Il trofeo sarà realizzato da Imbba appositamente per l'evento, come accadde per la passata edizione che fece registrare la presenza di Chop's 76 e Gray Indian.

BLACKOBER: LA GALLERIA D’ARTE CUSTOM
Tra le altre novità che andranno in scena al Motor Bike Expo, quest’anno all’interno del padiglione 2, in piena area custom sarà allestita una autentica galleria d’arte. La "Art Collection" in questione verrà presentata dalla brianzola Blackober, un laboratorio creativo che è anche un punto di riferimento per bikers e/o fotografi.

Nella galleria d'arte saranno esposte opere realizzate in collaborazione con fotografi e creativi di diverso spessore, utilizzando supporti di stampa diversi per ciascun tipo di foto, applicati a plexiglass, alluminio, materiali compositi, legno, intonaco, inserendo idee di montaggio e sviluppo innovative, personalizzandole e plasmandole con metodi studiati ad hoc, con tirature limitate e per lo più uniche.
Le "griffe" sono quelle di Carlo Oberholzer, Luca Mattioli, Karin White Oberholzer, Efrem Guidi e Giovanni Capatti, meglio noto come photoGiò, fotografo ufficiale del Motor Bike Expo.
Il progetto, pur avendo l'obiettivo di sviluppare opere che spaziano nei più differenti temi, parte principalmente nel mondo custom e motociclistico e si rivolge dunque naturalmente al pubblico del Motor Bike Expo.

Fotogallery: Arlen Ness al Motor Bike Expo 2012