Foto della Scrambler che gira con il motore Borile-Ducati

Con un po' di ritardo e fatica, a causa dello stop imposto ai fornitori dalla tragedia del terremoto dell'Emilia, arrivano le tanto attese Borile Multiuso e Scrambler. Nella giornata di mercoledì sono state consegnate ai concessionari di Milano "Futur Bike" e Brianza "Factory Bike" le prime Multiuso. I primi esemplari della motoretta "inventata" da Umberto Borile sono stati finiti e consegnati ai clienti dallo stesso Umberto, precedendo la produzione che inizierà a partire da fine agosto.

Contemporaneamente la Borile e Co ha mostrato le foto della Scrambler motorizzata con il monocilindrico progettato e prodotto dalla stessa Borile Motorcycles in collaborazione con Ducati. La Scrambler, che nelle prossime settimane concluderà tutti i test in strada, verrà fatta provare alla stampa entro settembre per entrare subito dopo in produzione.

"Il successo delle nostre moto decretato dalle liste di attesa allungatesi in questi mesi - ha dichiarato Umberto Borile -, ci ha creato non pochi problemi e ansie di fronte ai ritardi imposti dal fermo produzione che hanno dovuto subire i nostri fornitori tutti concentrati in Emilia".

"Ce l'abbiamo fatta" - ha dichiarato Alberto Bassi, AD di Borile Motorcycles - la nostra è una piccola azienda dai programmi ambiziosi. Produrre due moto nuove ed un motore in meno di due anni è un miracolo. E' chiaro che "essere piccoli" non aiuta, soprattutto se si deve anche far fronte a condizioni avverse non programmabili. Il terremoto dell'Emilia di maggio, oltre ad essere stato la tragedia che tutti abbiamo vissuto, ha interrotto il lavoro di tanti piccoli artigiani e fornitori, che rappresentano il nucleo produttivo strategico della nostra realtà".

Fotogallery: Borile Multiuso e Scrambler: consegnate le prime moto