Motore elettrico e peso contenuto per la città. Costa 2.390 euro

Dopo averlo svelato a Intermot 2010, Yamaha continua a sottolineare il suo impegno per una mobilità sostenibile, portando a EICMA 2010 una nuova proposta con propulsore elettrico chiamato Yamaha EC-03.

STILE MINIMALISTA
A metà tra scooter e ciclomotore, il design minimalista ricorda che anche il peso ha la sua valenza nel contenere i consumi: l’ago della bilancia si ferma infatti a 56 kg e la lunghezza è di 1.565 mm. Pochi fronzoli anche per quel che concerne comandi e strumentazione: il display LCD comprende il tachimetro e l’indicatore dello stato di carica della batteria, mentre avvisatori acustici segnalano l’inserimento delle frecce e lo scarso livello di carica della batteria.

MOTORE PULITO
Costi d’esercizio bassi, manutenzione contenuta e prestazioni adeguate all’uso cittadito. Questo è quello che i tecnici giapponesi promettono per l’EC-03 che offre anche due modalità di funzionamento del suo motore elettrico, "Standard" e "Power": l’autonomia nel primo caso è di circa 43 Km a una velocità media di 30 km/h (calcolata con un pilota del peso di 75 kg), mentre in modalità "Power" non sono stati rilasciati dettagli. Il caricabatterie è integrato ed EC-03 può essere collegato a qualsiasi presa elettrica, con l’apposito cavo: la carica completa viene effettuata in sette ore.

Yamaha EC-03 sarà disponibile nei concessionari Yamaha a partire da maggio 2011 al prezzo di 2.390 euro.

Fotogallery: Yamaha ad EICMA 2010