Miglioramenti inattesi al ginocchio infortunato

Dopo l'intervento al ginocchio del pilota australiano, la riabilitazione sta andando molto bene, il che significa che Chris Vermeulen, per la gioia dei tifosi Kawasaki, potrebbe addirittura tornare in moto a gennaio.

"Sono stato sottoposto ad un check-up dieci settimane dopo l'operazione di Barcellona e i dottori sono rimasti molto sorpresi e soddisfatti" ha detto Chris in un video pubblicato sulla sua pagina web. "E' stato un gran lavoro: hanno inserito un nuovo pezzo di menisco nella parte laterale del ginocchio, molto danneggiata, e anche un nuovo legamento. Di solito un recupero completo è stimato tra i nove e dodici mesi, tempo necessario prima che il mio corpo accetti tutte le parti. Dopo dieci settimane però, riesco a piegare il ginocchio con un angolo di novanta gradi, sto lavorando duramente con la fisioterapia facendo a casa venti minuti di esercizio ogni ora in cui sono sveglio. I dottori sono molto contenti, e pare che in 3/4 settimane sarò in grado di mettere da parte le stampelle. I medici hanno detto che con questo ritmo di recupero sarò in grado di salire in moto tra la fine di dicembre e l'inizio di gennaio".

In questo periodo l'ex pilota di MotoGp si è sempre tenuto in contatto con il compagno Tom Sykes ed il collaudatore Katsuaki Fujiwara, entrambi rimasti molto colpiti dal potenziale della nuova ZX-10R. Dunque Vermeulen è veramente impaziente di tornare in sella...

"Sia Sykes che Fujiwara sono rimasti favorevolmente colpiti dai diversi aspetti della moto anche in questo primo stadio dello sviluppo. I tempi sul giro sono risultati stupefacenti, addirittura più veloci rispetto a quelli con la vecchia moto. Quindi sono davvero impaziente di tornare in forma e salire sulla nuova Kawasaki!" ha concluso.

Fotogallery: Kawasaki ZX-10R Ninja 2011 - Test Suzuka