Estetica rivista e, sotto la sella, arriva il 125cc 4T

Le novità del Gruppo Piaggio ad Intermot 2010 passano anche per il rinnovamento di uno scooter che rappresenta una vera e propria icona nel settore. 500.000 pezzi venduti, ecco il numero del Piaggio Typhoon, che oltre alla classica versione da 50cc 2 tempi, viene affiancato dalla motorizzazione 125 a 4 tempi.

Il due ruote Piaggio cresce nelle dimensioni e guadagna un’estetica ancora più accattivante. Il muso è a forma di squalo, ma più imponente rispetto a prima. Le feritoie su questo salgono e dividono il nuovo gruppo ottico più aggressivo nella forma. Anche il codino è nuovo, meglio definito, dal carattere più sportivo e a punta. Su questi, le maniglie passeggero che corrono lungo parte del perimetro della nuova sella, ora più larga e confortevole. Non mancano poi, grafiche dedicate che rendono lo scooter adatto ad un pubblico giovane.

A livello tecnico troviamo un nuovo telaio, un monoculla in tubi d’acciaio con rinforzi in lamiera stampata ed i cerchi da 12" che ospitano pneumatici da 120/80 all’anteriore e 130/80 al posteriore. Due le motorizzazioni: il piccolo 50 a due tempi, che consente al Typhoon di scattare veloce al semaforo, ed un più tecnologico 125 a quattro tempi a due valvole che permette allo scooter Piaggio di muoversi con delle distanze superiori rispetto al fratellino da 50cc. Il serbatoio è da 7 litri, di cui 1,5 di riserva.

Fotogallery: Piaggio Typhoon 50 e 125 2011