Grafica black per la nuova "opera" del costruttore americano

160 CV, 183 Nm di coppia motrice, 1.966 cc di cilindrata, sono i numeri "di targa" della Confederate P120 Fighter Black Flag, che nasce per rendere perfetta una moto concepita per essere unica nel proprio genere.

Rispetto alla versione standard, si fa per dire, l'inedita versione della bicilindrica americana utilizza freni carbo-ceramici, ruote in carbonio, sospensioni completamente regolabili, un nuovo cambio ravvicinato a cinque rapporti ed una aggressiva grafica "black" di tutti gli elementi.

Costruito attorno al gigantesco propulsore bicilindrico a V di 45°, il telaio della P120 è costruito per combinazione di elementi in alluminio e titanio ed è abbinato ad una sospensione anteriore a parallelogrammo ed una posteriore, a doppio braccio, che aziona un monoammortizzatore completamente regolabile senza alcuna intermediazione da parte di leveraggi progressivi.

Passo di 1.625,6 mm, avancorsa di 101,6 mm ed una altezza sella di 685,8 mm, la Confederate P120 Fighter Black Flag utilizza una ruota da 19" anteriore ed una 18" gommata 240 posteriore e dovrebbe far segnare qualche kg in meno alla bilancia rispetto ai 208 kg della prima entrata in listino.

Fotogallery: Confederate P120 Fighter Black Flag