Il marchio italiano sbarca in Cina

La Casa pesarese di proprietà del colosso cinese Qian Jiang ha inaugurato il suo primo store nella terra della "casa madre". La cerimonia è avvenuta alla presenza dell’Ambasciatore Italiano a Pechino Dott. Riccardo Sessa e del Direttore dell’Istituto Italiano del Commercio Estero (ICE) a Pechino Dott. Antonino La Spina, insieme ai rappresentanti italiani della Benelli Q.J. e di quelli cinesi della Qian Jiang.

La nuova concessionaria Benelli a Pechino è il primo passo per la diffusione dei prodotti del Costruttore pesarese sul territorio della Repubblica Popolare Cinese. Le motivazioni di questa scelta sono di tipo strategico, dovute al crescente interesse verso i prodotti italiani in Cina e in particolare verso le moto di cilindrata oltre i 250 cc, motivato anche dalle nuove regole inerenti il codice della strada e le immatricolazioni, recentemente modificate.

Ma la Cina da opportunità di crescita per le aziende italiane interessate alla delocalizzazione produttiva foriera di vantaggi economici, è oggi anche un mercato di sbocco in forte sviluppo e dalle enormi potenzialità. Per Benelli si tratta di un’operazione portata a termine in totale sinergia con le forze della Qian Jiang, proprietaria del marchio italiano e capillarmente presente con siti produttivi e una fitta rete distributiva sul territorio cinese.

L’inaugurazione dello store di Pechino è quindi il primo tassello di un programma di ampliamento della rete di concessionari Benelli; sono infatti imminenti le aperture di altri due concessionari il primo a Shanghai e il secondo a Jinan.

Fotogallery: Benelli Q.J. inaugura il primo store in Cina a Pechino