Special Edition per la bicilindrica parallela dal gusto retrò

Non si può certamente dire che le novità in chiave 2010 di Triumph siano state copiose: anzi, fatta specie per la Rocket III Roadster, le moto della Regina si sono presentate a Milano con piccoli aggiornamenti di dettaglio (come nel caso delle Daytona 675 e Street Triple), nuove grafiche ed allestimenti Special Edition che potrebbero rappresentare un interessante plus per tutti coloro i quali già pensavano di firmare il contratto per una versione "standard".

Tra le SE targate 2010, oltre la Speed Triple 1050, è stata annunciata anche la Thruxton, che non vanta alcuna novità tecnica ma uno schema grafico ispirato alle mode racing del passato, con una lunga linea rossa corre su cupolino, serbatoio e codone dipinti di un candido crystal white.

Rosso anche per il telaio, mentre il motore ed i foderi della forcella rimangono del classico colore brunito: scelte cromatiche perfette per far risaltare la "brillantezza" di elementi come lo scarico, il portatarga il tappo serbatoio, gli specchietti, la coppia di ammortizzatori o i classicissimi cerchi a raggi.

865 cc., il bicilindrico parallelo della Triumph Thruxton SE è un motore vecchia scuola, con tanto di carburatori: i 68 CV di cui è capace, spalmati sui 230 kg di peso a secco, però, sono comunque in grado di far divertire. Per informazioni chiedere ai piloti che "ogni domenica" prendono parte alla Thruxton Cup...

Fotogallery: Triumph Thruxton SE 2010