In piedi sul divano o in tribuna, ma con le mani nei capelli!

Qualche anno fa c'era stata la moto con le carenature hawaiane, poi il casco in omaggio alla Nazionale, l'anno scorso quello (splendido) con la "faccia da San Donato", quest'anno è stato il turno delle mani nei capelli.

Quelle mani nei capelli che si mettono i tifosi quando vedono le imprese dei piloti in pista, ma quelle stesse mani che, potessero staccarle dal manubrio, si metterebbero in testa i piloti nel vedere la folla assiepata sulle tribune e le follie di cui sono capaci.

E, forse, quelle mani che a volte vorrebbero mettersi nei capelli quando vedono di cosa sono capaci tanto loro quanto i loro avversari. Sul retro, i due mastini di Rossi: Corrado e Cecilia, entrati a far parte del clan del tavulliano dopo la morte del mitico Guido, avvenuta lo scorso anno.

Insomma, il frutto dell'ennesima collaborazione con il designer Aldo Drudi, che ha realizzato tutti i caschi AGV indossati dal campione del mondo, ha anche quest'anno sortito l'effetto voluto: quello di far sorridere fan e addetti ai lavori.

Anche questa è comunicazione...

Fotogallery: MotoGP 2009, Mugello: il casco di Rossi