Dal Sahara alla pista in...5 minuti!

Il comunicato stampa parla semplicemente di una bmw HP2 dotata di uno speciale kit di “scarpe” stradali, mentre lo sfondo dell’unica foto diffusa, lascia intendere che con questa versione della fun-bike tedesca ci si può permettere più di qualche divagazione nel mondo del supermotard…

Nata sull’onda della richiesta del pubblico, la HP2 Motard riprende in tutto e per tutto le forme della sorella da Enduro – derivata dalla 1.200 GS – e come quest’ultima, è perfettamente in regola con il codice della strada.

Le differenze più evidenti si trovano nei cerchi a raggi da 17 pollici (canale da 3.5 davanti e 4.0 dietro) e nella gommatura semislick da supersportiva: 120/70 e 150/70. Continental Road Attack come prima scelta, ma in bmw parlano di una perfetta “vestibilità” anche da parte delle Bridgestone BT 020, le Metzeler Roadtrac Z6, le Pirelli Diabolo Strada e Scorpion Sync.

Tecnicamente, ruote ed impianto frenante anteriore potenziato a parte, dicevamo che è quasi tutto invariato e così per raggiungere la sella bisognerà armarsi di corde e picconi come al solito – sono 920 i mm da terra! – mentre a disposizione del polso destro sono disponibili i soliti 105 CV e 115 Nm di coppia massima a 5.500 giri, erogati dal bicilindrico Boxer di 1.170 cc che equipaggia anche la R1200 GS.

Disponibile praticamente da subito, la HP2 Motard dovrebbe posizionarsi sul mercato a 900 euro in più rispetto alla versione da enduro. Per chi avesse già acquistato la HP2 "standard" segnaliamo che è disponibile il kit di aggiornamento omologato.

Fotogallery: BMW HP2 Motard