dalla Home

Novità

pubblicato il 28 giugno 2018

Honda Super Cub C125: l’icona si rifà il look

Dopo 59 anni e 100 milioni di esemplari venduti, lo scooter dei record torna in Europa in una nuova versione

Honda Super Cub C125: l’icona si rifà il look
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Honda Super Cub C125 - anteprima 1
  • Honda Super Cub C125 - anteprima 2
  • Honda Super Cub C125 - anteprima 3
  • Honda Super Cub C125 - anteprima 4
  • Honda Super Cub C125 - anteprima 5
  • Honda Super Cub C125 - anteprima 6

Nato nel 1958 dalla mente del patron Sochiro Honda e dall’aiuto di Takeo Fujisawa con l’obiettivo di “avere un ruolo utile nella vita delle persone”, il Suber Cub C100 è riuscito ad imporsi in oltre mezzo secolo come un’icona del design e un veicolo leggendario, oggetto di collezionismo e simbolo di una scuola meccanica, quella nipponica, capace di coniugare stile e funzionalità alle due ruote.

Versione “millennial”

Il nuovo Super Cub diventa più grande e passa a 125 cc, ma le linee rimangono quelle classiche, per far innamorare giovani e adulti alla ricerca del look rétro. L’elemento distintivo dello scooter, lo scudo per le gambe, rimane al suo posto, ma i componenti che lo circondano si rinnovano nella tecnologia e nei materiali. Dalle manopole ad alto grip alla sella in poliuretano, più alta e sagomata per facilitare il contatto dei piedi con il terreno, passando per le luci full LED e strumentazione analogico-digitale e arrivando alla Smart-Key e all’immobilizer. Il telaio a “spina dorsale” che fece innamorare perfino i Beach Boys, che per il Super Cub scrissero “My little Honda”, rimane fedele all’originale, ma lo scooter può contare su sospensioni dalla maggiore escursione, sia per la forcella telescopica anteriore che per la coppia di ammortizzatori posteriori, su cerchi in alluminio da 17” e da un freno a disco anteriore da 220 mm con pinza a pistoncino singolo dotato di ABS a 1 canale.

Motore smart

Il Super Cub nella sua versione C125, assicurano dal quartier generale Honda, acquista punti in affidabilità ed efficienza. Il motore è in grado di sviluppare 9,7 CV a 7.500 giri/min e una coppia di 10,4 Nm a 5.000 giri/min e può contare sull’iniezione elettronica con raffreddamento ad aria. Numeri che lo rendono un mezzo facilmente sfruttabile in città, grazie anche al cambio a 4 velocità. Le cifre più interessanti riguardano i consumi: il ciclo medio WMTC ha evidenziato come  il Super Cub C125 percorra 66,7 km/l per un’autonomia di 245 km grazie al serbatoio da 3,7 litri di capacità. Il Super Cub C125 sarà disponibile nelle varianti Pearl Niltava Blue e Pearl Nebula Red e arriverà sul mercato alla fine di settembre 2018. Il prezzo non è ancora stato annunciato, ma molti già sperano di vederlo presto in vetrina, magari accanto all’altro mito della casa alata: il Monkey 125.

Autore: Luca Sabatini

Tag: Novità , scooter , vintage


Top