Attualità e Mercato

pubblicato il 26 luglio 2012

Milano: sospesa l'Area C

Accolto il ricorso di Mediolanum Parking, da oggi telecamere spente

Milano: sospesa l'Area C

Non c’è pace per la zona a traffico limitato di Milano. Fallito il progetto Ecopass che alcuni anni addietro avrebbe dovuto risolvere i problemi di traffico e inquinamento del centro Meneghino, anche il suo erede, l’Area C sta passando qualche guaio.
Subito contestata dai commercianti e dai residenti della zona, ai quali sono state offerte troppo poche gratuità, l’Area C ha talmente influito sulle entrate di alcuni esercizi commerciali che sono presto partiti dei ricorsi. Uno di essi, promosso da Mediolanum Parking Srl, società che gestisce uno degli autosilo privati più grandi del centro storico, è stato accolto dalla Quinta Sezione del Consiglio di Stato, che ha pronunciato un’ordinanza, depositata ieri, per la riforma della decisione con cui il Tar Lombardia il sei giugno scorso aveva rigettato l’istanza della stessa Società per la sospensione di Area C.

Il Consiglio di Stato, ravvisando un pericolo per l’interesse economico di Mediolanum Parking, ha sospeso cautelativamente il provvedimento. Ora toccherà al Tar della Lombardia fissare l’udienza di merito. Per effetto di questa decisione il Comune informa che a partire dal 26 luglio il provvedimento Area C è sospeso.

"Rispettiamo l’ordinanza del Consiglio di Stato, che comunque contraddice numerose decisioni del Tar Lombardia che si era espresso in modo inequivocabile respingendo tutte le richieste di sospensiva presentate. Siamo certi che Area C – afferma l’Assessore alla mobilità Pierfrancesco Maran - sarà confermata dall’udienza di merito che auspichiamo possa essere fissata nel più breve tempo possibile. Area C in sei mesi ha ridotto il traffico del 34% nel centro città, il numero degli incidenti e ha consentito ai milanesi di respirare meno sostanze velenose. Ha quindi avuto un innegabile impatto positivo per la qualità della vita di tutti. Oggi registriamo con rispetto ma anche preoccupazione che in un’aula giudiziaria è stato ipotizzato il danno subito da un parcheggio privato e questo blocca un provvedimento utile a tutti i milanesi".

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Attualità e Mercato , curiosità , lavoro , citta


Top