Sport

pubblicato il 22 luglio 2012

WSBK 2012, Brno, Gara 2: Melandri concede il bis

Il pilota della BMW piega ancora Sykes e si avvicina a Biaggi

WSBK 2012, Brno, Gara 2: Melandri concede il bis

Doveva essere la pista di Max Biaggi, invece il weekend di Brno ha sorriso decisamente a Marco Melandri. Alla vittoria di questa mattina, il pilota della BMW ha aggiunto quella di gara 2, piazzando quindi la sua prima doppietta da quando veste i colori della Casa tedesca, arrivando a quota cinque successi stagionali, ma soprattutto riaprendo decisamente la corsa al Mondiale Superbike, che ora lo vede attardato di sole 21 lunghezze nei confronti del rivale dell'Aprilia.

Nella seconda frazione i valori sono stati meno livellati rispetto alla prima e alla fine il ravennate si è ritrovato a giocarsi la vittoria solamente con Tom Sykes. A cinque giri dalla fine Marco sembrava aver trovato il sorpasso vincente ai danni del pilota della Kawasaki, ma poche curve più tardi si è reso protagonista di un "dritto" che ha permesso al britannico di riscavalcarlo e di prendere un piccolo margine.

Melandri però non ne ha voluto assolutamente sapere di arrendersi e metro su metro è andato a riattaccarsi al codone della ZX-6R. Proprio all'inizio dell'ultimo giro Sykes gli ha lasciato un varco aperto alla prima staccata e Marco non si è lasciato pregare per inserire la sua S1000RR all'interno e riprendersi la testa della corsa, che poi ha mantenuto senza la minima sbavatura fino alla bandiera a scacchi.

Sul terzo gradino del podio è salito Carlos Checa: il ducatista ha retto il passo dei primi due per una buona metà di gara, ma poi non ha potuto fare nulla per restare con loro fino alla fine e si è accontentato di recuperare qualche punto su Max Biaggi, quarto alla bandiera a scacchi.

Nella seconda manche le cose sono andate leggermente meglio per il pilota dell'Aprilia, che però non aveva mai avuto tante difficoltà come in questo weekend sulla sua pista preferita. Senza contare che il grande stato di forma ha reso decisamente meno in discesa la sua corsa verso il titolo.

Dietro al "Corsaro" è stata molto accesa la battaglia per il quinto posto, nella quale alla fine l'ha spuntata la RSV4 di Eugene Laverty, battendo in volata l'identica moto di Chaz Davies. Molto vicini però anche Leon Haslam, che nelle ultime gare sta venendo massacrato sistematicamente da Marco Melandri, ed un Loris Baz non all'altezza di gara 1. Delude un po' Davide Giugliano, solamente 11esimo.

World Superbike - Brno - Gara 2

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport


Top