Sport

pubblicato il 21 luglio 2012

WSBK 2012, Brno, Q2: Sykes beffa Giugliano

A pochi istanti dalla fine gli ha soffiato la pole per appena 9 millesimi

WSBK 2012, Brno, Q2: Sykes beffa Giugliano

Il passaggio dei protagonisti della Superstock 1000 ha asciugato le traiettorie dell'autodromo di Brno in vista dell'arrivo dei piloti del Mondiale Superbike e questo ha permesso di rimescolare un po' le carte rispetto a quanto visto ieri, con quasi tutto il plotone che è riuscito a migliorare le sue prestazioni.

E questa seconda sessione di prove ufficiali ha un po' il sapore della beffa per Davide Giugliano che, dopo aver comandato per quasi tutta la durata tra Q1 e Q2 si è visto portare via la pole posizion a pochi minuti dal termine, per di più per appena 9 millesimi.

A "giustiziare" il giovane portacolori della Ducati Althea è stato il solito Tom Sykes, che con la sua Kawasaki ha pochi eguali quando si parla di prestazione pura ed ha piazzato un interessante 1'59"443 che gli consentirà di presentarsi alla Superpole con i galloni di favorito.

Dietro di lui ci sono le conferme di Giugliano, Marco Melandri ed Eugene Laverty. Questi tre sono gli unici piloti nelle prime posizioni a non essere riusciti a migliorare i tempi di ieri. Il portacolori della BMW si è anche reso protagonista di una caduta senza conseguenze alla Curva 5.

In crescita Carlos Checa, riuscito anche lui a scendere sotto al muro dei 2' e risalito fino al quinto posto, ma anche Max Biaggi: il "Corsaro" è ancora lontano dai suoi standard sul tracciato di Brno, ma almeno ora è ottavo a poco più di sei decimi, preceduto anche da Michel Fabrizio e Jakub Smrz.

Marita di essere sottilineato anche il nono tempo ottenuto da Luis Salom con la Kawasaki del Team Pedercini, mentre per quanto riguarda il discorso delle eliminazioni in vista della Superpole non ci sono grosse sorprese: i big saranno tutti regolarmente al via della sessione che scatterà alle ore 15.

World Superbike - Brno - Qualifica 2

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport


Top