Sport

pubblicato il 16 luglio 2012

WSBK 2012: Niccolò Canepa infortunato, al suo posto Alex Polita

Niccolò ha una emiparesi facciale, a Brno Polita sulla 1198 del Team Red Devils

WSBK 2012: Niccolò Canepa infortunato, al suo posto Alex Polita

Il team Red Devils Roma è in partenza per Brno, ma senza il suo pilota. Niccolò Canepa è infatti debilitato da una provvisoria semi paralisi facciale (denominata paralisi di Bell) che oltre a bloccargli parte del viso, gli impedisce la possibilità di battere la palpebra destra. In queste condizioni Canepa non può certamente correre in moto e di conseguenza la sua squadra lo ha dovuto sostituire con Alex Polita.
Il pilota di Jesi, vincitore della Superstock 1000 FIM Cup nel 2006 e campione italiano Superbike nel 2010, ha già corso con la Ducati 1198R sia nel Campionato italiano Superbike che nel mondiale, al quale ha partecipato come wild card.
Reduce da una deludente esperienza nel British Superbike, "Il Pirata", questo il suo nickname, ha colto al volo la grande possibilità offertagli dal team di Andrea Petricca e si accinge quindi a disputare il weekend di gare di Brno.

Alex Polita: "Sono molto contento di poter tornare nel mondiale Superbike e di poterlo fare a Brno, una pista che mi piace molto. Mi spiace ovviamente per Niccolò che è un amico ed al quale auguro di riprendersi al più presto. Nel frattempo cercherò di non farlo rimpiangere e di dare il massimo per far bene. La moto la conosco per averci corso sia nell’italiano che nel mondiale Superbike, però purtroppo quest’anno sono stato poco in moto e quindi dovrò togliermi di dosso un poco di ruggine. Il mondiale è sempre una bella vetrina e farò di tutto per sfruttare questa occasione per la quale ringrazio Andrea Petricca, il mio manager Bruno Ponti e tutti i miei sponsor".

Niccolò Canepa: " L’attacco febbrile di Aragon, che mi aveva debilitato in gara due, era solo il preavviso di questa semi paralisi dovuta ad un attacco virale. Purtroppo non posso chiudere bene la palpebra e quindi guidare una moto in queste condizioni sarebbe pericoloso. I medici mi hanno assicurato che nell’arco di pochi giorni questi sintomi spariranno e che tutto tornerà come prima, ma per ora, mio malgrado, devo arrendermi e rinunciare alla trasferta di Brno. Sono contento che sulla mia moto possa salire Alex Polita, al quale faccio i migliori "in bocca al lupo". So che ha passato dei momenti difficili quest’anno ed è quindi giusto che abbia questa possibilità di tornare a correre. Da parte mia cercherò di curarmi al meglio per tornare in pista in piena forma nel prossimo appuntamento di Silverstone ai primi di Agosto".

Andrea Petricca: "Abbiamo atteso sino alla fine prima di rinunciare a Niccolò, ma il suo stato di salute non gli consente di guidare in sicurezza e quindi abbiamo preferito tenerlo a riposo e permettergli di curarsi nel migliore dei modi. Conosco Polita e so che è un pilota di valore, ansioso di dimostrare di poter ancora far parte del mondiale Superbike e quindi molto motivato. Conosce bene la 1198 e anche per questo siamo convinti che riuscirà ad integrarsi in fretta con la nostra squadra. Da parte nostra faremo il possibile per aiutarlo e metterlo nelle condizioni di ottenere dei buoni risultati".

Autore: Redazione

Tag: Sport , 1000 , pista , superbike , gare , autodromi , piloti


Top