Attualità e Mercato

pubblicato il 16 luglio 2012

Aree di servizio in Italia: siamo mediocri

Analizziamo il rapporto degli Automobile club europei

Aree di servizio in Italia: siamo mediocri

Per chi viaggia in moto, l’area di servizio dovrebbe essere una sorta di "oasi" dove rilassarsi, specie d’estate. Ma come sono messe le stazioni di servizio italiane? Ecco la fresca indagine EuroTest condotta da 17 Automobile Club internazionali, tra cui l’Aci, in 65 aree di servizio autostradali di 13 Paesi europei.

Al livello europeo, è la prima volta in 12 anni di test che le ispezioni hanno ottenuto un così elevato numero di risultati positivi: 33 aree hanno conseguito il giudizio "buono", 27 "sufficiente" e solo 5 "insufficiente". Ma in Italia, delle 7 ispezionate, solo 2 sono state giudicate "buone": "Tortoreto" e "Fine Est". Il motivo? La pulizia dei servizi igienici, la presenza di un attraversamento pedonale dal parcheggio all’edificio, l’ampia scelta di prodotti nel negozio, la bontà e la presentazione degli alimenti oltre ai bassi prezzi del menù. Poi, ci sono 5 "sufficienti": Secchia Est, Aglio Est, Giovi Ovest, Chienti Ovest e Trigno Ovest (barriere di accesso ai ristoranti, mancanza di marciapiedi e percorsi pedonali, assenza di aree giochi per bambini, ma anche presenza del forno a microonde per scaldare la pappa dei bambini). Insomma, siamo conciati malissimo. I risultati collocano l’Italia insieme a Francia e Lussemburgo in una situazione di mediocrità: da noi, mancano pure spazi riservati al gioco dei bambini, neanche nelle aree di servizio più moderne.

Impallidiamo di fronte alla Velden Ost and Pörtschach sull’Autostrada A2 Villach-Vienna: la perfezione. Eppure anche noi italiani nelle nostre aree di servizio paghiamo i pedaggi per viaggiare, ci rechiamo alla cassa per (costosi) panini e bibite. Consoliamoci: all’ultimo posto della graduatoria europea si è classificata l’area di servizio Ruma in Serbia (sull’autostrada A1 Belgrado-Zagabria), bocciata soprattutto per le scarse dotazioni di protezione del traffico, le carenze negli spazi di parcheggio e la bassa qualità dei servizi alle famiglie. Pur tuttavia, qualcosa di analogo chi ha viaggiato in moto lungo tutto lo Stivale lo ha già trovato, specie e, purtroppo, al Sud Italia...

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , strada , curiosità , varie , turismo , sicurezza , viaggi


Top