Novità

pubblicato il 13 luglio 2012

Nuovo Piaggio Fly 50

Il classico "Mini GT" di Pontedera si rinnova

Nuovo Piaggio Fly 50
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Piaggio Fly 50 2012 - anteprima 1
  • Piaggio Fly 50 2012 - anteprima 2
  • Piaggio Fly 50 2012 - anteprima 3
  • Piaggio Fly 50 2012 - anteprima 4
  • Piaggio Fly 50 2012 - anteprima 5
  • Piaggio Fly 50 2012 - anteprima 6

Il Piaggio Fly è lo scooter globale di Piaggio, pensato e prodotto per tutto il mondo dalla Casa di Pontedera. Fin dalla prima versione, il Fly si proponeva come un veicolo facile e sicuro, pensato per piacere ad un pubblico molto vasto, in tutti i paesi del mondo.
Il Fly si rinnova a metà 2012 mantenendo però uno stile elegante, senza perdere le sue caratteristiche di facilità di utilizzo, migliorando in comodità, protettività e sicurezza, degne di uno scooter di dimensioni superiori.

Gli elementi di stile che caratterizzano il Fly sono quelli della più recente produzione Piaggio, fatti di linee morbide e dinamiche che sembrano fatte per piacere a lungo nel tempo.
I colori disponibili sono quattro: Bianco Perla, Rosso Ibis, Blu Midnight e Nero Cosmo e il prezzo di commercializzazione è stato fissato in 2.050 euro.

SELLA BASSA E GRANDE CAPACITA’ DI CARICO
Le caratteristiche del Fly 50 sono state studiate proprio per un uso quotidiano facile e pratico: la sella bassa consente una seduta agevole ai guidatori di ogni statura e nasconde un capiente vano portacasco. La pedana ha spazio per allungare le gambe per adattarsi a guidatori di ogni altezza. I cerchi ruota sono composti da 5 razze volventi e sdoppiate di colore argento proprio come la forcella anteriore e il carter trasmissione.
Il serbatoio carburante è stato posizionato sotto la pedana, una soluzione estremamente razionale che consente di non sacrificarne la capacità e di aumentare la possibilità di carico del vano sottosella che così può ospitare 2 caschi demi-jet con visiera. Oltre a quello sottosella è previsto un vano nel retro scudo, che può contenere i piccoli oggetti di uso quotidiano mentre dalla sella si estrae un comodo gancio porta-borsa. Sempre importante la presenza della pedana piatta che permette di trasportare oggetti voluminosi. Il portapacchi, che funge anche da maniglione per il passeggero, offre la possibilità di applicare anche un capiente bauletto.
Le pedane del passeggero sono estraibili e non mancano sia il cavalletto centrale che quello laterale, protetto dall’inibitore all’avviamento.

LA TECNICA
Il Piaggio Fly è costruito con un telaio completamente nuovo, realizzato in tubi di acciaio e rinforzi stampati e saldati: una struttura monoculla aperta, rigida e resistente a flessione e torsione, che garantisce precisione e sicurezza di guida.
Il nuovo Fly monta una forcella telescopica idraulica con steli da 32 mm mentre sulla ruota posteriore opera un monoammortizzatore che, secondo la più classica filosofia scooteristica, utilizza il motore come elemento oscillante.
Le ruote sono da 12" e le gomme sono da 120/70 sia all’anteriore che al posteriore. L’impianto frenante è composto da un freno a disco anteriore da 220 mm asservito da una pinza flottante a doppio pistoncino, coadiuvato da un più semplice freno a tamburo che lavora sulla ruota posteriore.
Il motore è il ben noto 50 cc 4 tempi, 4 valvole da 3,2 kW di potenza massima, raffreddato ad aria. Si tratta di un motore che storicamente ha sempre avuto prestazioni elevate a fronte di consumi ridotti.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Novità , strada , scooter , mercato , automatiche


Top