Novità

pubblicato il 12 luglio 2012

Husqvarna TR 650 Terra e TR 650 Strada

Propulsore della BMW G 650 GS da 58 CV e linee spigolose

Husqvarna TR 650 Terra e TR 650 Strada
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Husqvarna TR 650 Terra - anteprima 1
  • Husqvarna TR 650 Terra - anteprima 2
  • Husqvarna TR 650 Terra - anteprima 3
  • Husqvarna TR 650 Terra - anteprima 4
  • Husqvarna TR 650 Terra - anteprima 5
  • Husqvarna TR 650 Terra - anteprima 6

Husqvarna, casa legata al mondo dell'offroad, "odora" sempre più di BMW. Dopo l'arrivo della Nuda 900/R, moto su base BMW F 800 GS rivista in diversi particolari, ora tocca ad uno monocilindrico, che si "sdoppia" in due versioni, una dedicata ad un utilizzo stradale, la TR 650 Strada e l'altra dedicata al mondo dell'offroad, la TR 650 Terra. La base questa volta è quella della BMW G 650 GS, per due moto progettate e sviluppate in collaborazione con la Casa di Monaco.

MONO DA 58 CV
Il motore è il monocilindrico della BMW G 650 GS, con una cilindrata di 652 cc, raffreddamento ad acqua e due alberi a camme in testa, ma che sviluppa una potenza di 58 CV a 7.250 giri/min e una coppia massima di 60 Nm a 5.750 giri/min, in luogo dei 48 CV a 6.500 giri/min ed una coppia massima di 60 Nm a 5.000 giri/min della tedesca. I tecnici hanno rivisto il sistema di iniezione del carburante, gli alberi a camme, hanno potenziato il rapporto di compressione (passa da 11.5:1 a 12.3:1) e naturalmente hanno equipaggiato le moto con degli scarichi differenti. E' poi disponibile una versione depotenziata per i neopatentati: ex fabbrica, le due "Husky" sono offerte a potenza ridotta da 35 kW (48 CV) a 7 250 g/min e coppia di 54 Nm a 5 750 g/min. Il cambio rimane ovviamente a cinque rapporti.

CICLISTICA CONVENZIONALE
Entrambe le moto condividono lo stesso telaio, un travi di acciaio con telaietto posteriore e rinforzo inferiore. La forcella, una upside-down, è una Sachs da 46 mm, mentre dietro troviamo un forcellone a doppio braccio ad alta resistenza torsionale in acciaio ed un monoammortizzatore centrale collegato attraverso dei classici leveraggi (naturalmente le tarature interne sono differenti per i due modelli). Cambiano le ruote, visto che per la TR 650 Strada abbiamo cerchi in lega a 10 raggi e per la TR 650 Terra cerchi a raggi con mozzi e anelli dei cerchi in lega leggera. La prima ha misure di 110/80 R19 e la seconda di 90/90 R21 all'anteriore, mentre il posteriore ha misure di 140/80 R17 per la Strada e 140/80 R18 per la Terra (con ABS: 140/80 R17).

L'impianto frenante vede all'anteriore un disco singolo (tutto Brembo) da 300 mm "frenato" da una pinza flottante a due pistoncini, ed al posteriore un disco (sempre tutto Brembo) da 240 mm con pinza flottante a pistoncino singolo. Per la TR 650 Strada l'ABS sarà di serie, mentre per la TR 650 Terra sarà disponibile come optional e naturalmente disattivabile dal pilota in condizioni di offroad. Il peso delle moto è diverso per i due modelli: il peso a secco della TR 650 Strada è di 168 Kg, che diventano 186 in ordine di marcia, mentre la TR 650 Terra ferma l'ago della bilancia a 166 Kg (184 Kg in ordine di marcia), che senza l'ABS diventano 165 (183 Kg in ordine di marcia).

Le due moto saranno costruite nello stabilimento di Husqvarna Motorcycles a Cassinetta di Biandronno. Sono poi già disponibili diversi accessori originali: parabrezza, protezioni per le mani, paramotore, manopole riscaldate, antifurto, borsa posteriore, topcase e valigie laterali.

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Husqvarna TR 650 Strada - anteprima 1
  • Husqvarna TR 650 Strada - anteprima 2
  • Husqvarna TR 650 Strada - anteprima 3
  • Husqvarna TR 650 Strada - anteprima 4
  • Husqvarna TR 650 Strada - anteprima 5
  • Husqvarna TR 650 Strada - anteprima 6

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Novità , monocilindriche , strada , enduro , 600 , anticipazioni , fuoristrada , anticipazione


Top