Sport

pubblicato il 11 luglio 2012

MotoGP 2012 Mugello: Rossi suona la carica?

La Ducati al Sachsenring è migliorata, vedremo un exploit di Vale?

MotoGP 2012 Mugello: Rossi suona la carica?

Il Ducati Team dalla Germania si è spostato verso casa, al Mugello, dove domenica prossima prenderà il via il Gran Premio d’Italia, nono appuntamento su diciotto in calendario.
La pista che si snoda sulle colline toscane a nord di Firenze, è una delle preferite di Valentino, che vi ha vinto ben 9 volte in tutte le classi, e piace molto anche a Nicky Hayden che è salito sul podio nel 2006. Al Sachsenring entrambi hanno trovato delle regolazioni promettenti per la messa a punto della GP12 e adesso vogliono verificarne l’efficacia anche sul veloce tracciato italiano.

A sostenere il Ducati Team ci saranno come sempre migliaia di ducatisti che si daranno appuntamento alle due bellissime tribune del Correntaio.

Valentino Rossi:"Al Sachsenring domenica scorsa abbiamo usato una messa a punto che ci ha permesso di essere più costanti e di stressare un po’ meno la gomma posteriore, arrivando fino a fine gara con un passo discreto. E’ stato il nostro miglior risultato complessivo sull’asciutto e quindi adesso dobbiamo partire da questa base per cercare di fare meglio al Mugello. C’è il Gran Premio d’Italia, dobbiamo fare un extra sforzo, io compreso, per fare bene nella nostra gara di casa. E’ una delle piste più belle del mondo sia per il disegno del tracciato sia per l’atmosfera, per tutti i tifosi che vengono a vederci e sostenerci. Bisogna davvero cercare di fare tutto il possibile".

Nicky Hayden:"Ho ancora l’amaro in bocca per il risultato del Sachsenring e non vedo l’ora di tornare in moto al Mugello. E’ una delle piste più belle del campionato, ed essendo un pilota Ducati, tutto il fine settimana del Gran Premio è speciale. Sono sicuro che sarà ricco di impegni ma anche di grande supporto da parte dei tifosi e questa è una cosa che fa sempre piacere. Il tracciato non è facile, è molto tecnico e richiede grande precisione. Non si sfrutta ovunque la potenza delle 1000cc ma ci sono alcuni punti molto veloci. Da ducatista qui non ho ottenuto grandi cose ma mi piace comunque tanto. Cercheremo di mettere insieme tutto quello che serve durante il week-end per fare bene domenica, che è quello che conta davvero".

Autore: Redazione

Tag: Sport , 1000 , motogp , pista , gare , autodromi , piloti


Top