Sport

pubblicato il 9 luglio 2012

KTM presenta la moto clienti per la Moto3

La sportiva sarà utilizzata anche per la Red Bull Rookies MotoGP Cup 2013

KTM presenta la moto clienti per la Moto3
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • KTM Moto3 2013 - moto clienti - anteprima 1
  • KTM Moto3 2013 - moto clienti - anteprima 2
  • KTM Moto3 2013 - moto clienti - anteprima 3
  • KTM Moto3 2013 - moto clienti - anteprima 4
  • KTM Moto3 2013 - moto clienti - anteprima 5
  • KTM Moto3 2013 - moto clienti - anteprima 6

Durante il week-end di gare al Sachsenring, a soli sette mesi tra la presentazione ufficiale del primo motore Moto3 e la prima vittoria conquistata da Sandro Cortese nella terza prova del Mondiale Moto3 in Portogallo, a Estoril, KTM ha presentato la nuova moto clienti in versione 2013. Si parla naturalmente di un lasso di tempo molto ristretto, ma che è bastato, soprattutto viste le prestazioni dei cinque piloti ufficiali KTM e degli altri quattro piloti Kalex-KTM impegnati in Moto3, a chiarire che la vittoria non è stata una semplice coincidenza, ma il risultato di un attento lavoro di pianificazione e sviluppo.

Fino ad oggi, il pilota tedesco (Cortese) è salito sul podio in sette delle otto gare disputate, ha ottenuto quattro pole position ed è risultato essere il più pericoloso rivale di Maverick Vinales. Grazie al successo conquistato nel GP di Germania ieri a Sachsenring, Cortese occupa dunque la prima posizione nella classifica provvisoria di campionato con 18 punti di margine. Al terzo posto, Luis Salom ha ottenuto quattro podi e si conferma come uno dei più competitivi e costanti in pista con il pacchetto Kalex-KTM.

Visti i risultati, il numero dei piloti in gara con mezzi motorizzati KTM (oggi nove) sarà ulteriormente aumentato nel 2013. La Casa di Mattighofen vuole garantire infatti che in futuro sia Team-clienti che i piloti emergenti potranno sfruttare dello sviluppo portato avanti dal team ufficiale e che ritroveranno sia nelle moto pronto gara Moto3, sia in quelle impiegate nella Red Bull Rookies MotoGP Cup. Entrambe infatti sono discendenti dirette delle KTM da GP.

Stefan Pierer (KTM CEO) sottolinea l’importanza per un marchio sportivo come KTM di essere riconosciuto quale una delle maggiori forze in campo nella Moto3: "Tutta l’esperienza e il knowhow di KTM sono racchiuse nella nostra Moto3 da Grand Prix, che include la nostra migliore tecnologia collaudata nelle competizioni su strada e fuoristrada. Lo scambio di conoscenza tra reparto corse, R&D e produzione sono state intense come non mai. Il nostro impegno è strettamente legato all’idea di sviluppare e attrarre le nuove generazioni con mezzi sportivi e accattivanti di piccola cilindrata. Ultimo, ma non per importanza, il progetto Moto3 si sposa al 100% con la filosofia di KTM "Ready to Race" a tutti i livelli".

Pit Beirer (Direttore KTM Motorsports): "Dopo una vera partenza a razzo all’inizio della stagione, KTM è diventata una certezza e uno dei player di maggior peso nella nuova categoria Moto3. Per noi è uno sviluppo molto positivo. Sandro Cortese sta lottando per il titolo, e grazie alle prestazioni degli altri piloti KTM, e Kalex-KTM, abbiamo anche ottime possibilità nella classifica costruttori. Nel 2013 vogliamo aumentare la presenza dell’Arancione nel Mondiale Moto3. Ci sarà un’aggiunta di quattro KTM Moto3, Kalex rimane nostro partner esclusivo per la fornitura di motori e anche loro vogliono aumentare di due unità il contingente moto. Saremo felici se altri Team e Piloti vorranno correre la prossima stagione Mondiale con la nostra KTM Moto3. Inoltre, continueremo a fornire e a supportare la Red Bull MotoGP Rookies Cup con le nostre KTM Moto3 a quattro tempi. Sia Danny Kent che Luis Salom arrivano proprio da questa serie promozionale ed entrambi rispecchiano perfettamente il concetto di sviluppo e promozione di giovani talenti che è alla base dell’impegno di KTM nelle corse".

Wolfgang Felber (Direttore KTM Servizio Corse Clienti): "La base della nostra moto da gara "di serie" è la stessa della nostra moto M32 Grand Prix (M32 sta per Moto3 2012). La moto da GP è semplicemente sistemata per le regole esistenti della Moto3, come ad esempio la prescitta unità di gestione elettronica Dell’Orto, il massimo numero di giri motore a 14.000; ha uno scarico Akrapovic che permette di ottenere 115 dB, ruote in magnesio OZ, impianto frenante ufficiale Brembo a doppio disco e sospensioni ufficiali WP per il massimo risparmio di peso e le migliori prestazioni. In pratica, tutti componenti che chiunque può usare per aggiornare la moto da gara base come esce dalla produzione".

KTM Moto3 250 GPR (Production Racer 2013)
Il propulsore resta dunque il monocilindrico raffreddato a liquido a 4 tempi DOHC con cilindrata di 249,5 cc (alesaggio x corsa - 81 x 48,5 mm) con un silenziatore che vede un sistema completo Akrapovic in titanio (max. 108 dB).

Il telaio è un tubolare in acciaio con canotto regolabile e forcellone imperniato che vede all'anteriore una forcella WP da 45 mm e al posteriore sempre materiale WP, con regolazione dell'altezza e del precarico idraulico. A "frenare" i circa 83 Kg, ci pensano un disco anteriore da 290 mm e uno posteriore da 190 mm (materiale Brembo). Quanto ai cerchi, sono degli OZ forgiati in alluminio con misure di 2,5 x 17 / 3,5 x 17 e che ospitano pneumatici Dunlop da 95/70-17 e 115/70-17.

E' già possibile ordinare le moto (dal 1/07/2012 – il contatto: motorsport@ktm.com), mentre gli ordini si chiuderanno il primo ottobre 2012. Le KTM Moto3 saranno consegnate a febbraio 2012 e avranno un prezzo di 45.000 euro (tasse escluse). Per le KTM Moto3 250 RBR (la versione per la Red Bull MotoGP Rookies Cup 2013) sono previste 30 moto e si differiscono da quelle per il Mondiale per le sole decorazioni sulla carena.

Autore: Redazione

Tag: Sport , monocilindriche , pista , personaggi , gare , piloti , personaggi famosi , moto3


Top